Vacanze: meglio gel, semipermanente o smalto?

I giorni prima delle vacanze sono molto impegnativi, soprattutto per noi donne. Tra un bagaglio e l’altro c’è la corsa all’estetista per la ceretta, lo scrub e il massaggio anticellulite. Se, poi, per te, mani e piedi sono importanti come il resto del corpo, avere unghie nude o trascurate è fuori discussione anche nel periodo di relax. Ma, in vista della partenza, qual è la scelta migliore tra ricostruzione in gel, semipermanente e smalto? Per avere il nostro consiglio, continua la lettura.

Vacanze: meglio gel, semipermanente o smalto?

Per decidere quale soluzione è meglio adottare per le unghie possiamo considerare la meta e il periodo della nostra vacanza.

Se vai al mare, è meglio la ricostruzione in gel (o anche in acrilico) perché più resistente e duratura. Tuttavia, può andar bene anche il semipermanente, ma solo per i viaggi fino a una settimana. Tieni conto, infatti, che gli smalti di questo tipo durano in media 3 settimane, ma con l’acqua salata potrebbero sfaldarsi prima.

Se la tua vacanza non prevede il contatto prolungato con l’acqua, quindi, per esempio, vai in montagna, il semipermanente potrebbe essere un’ottima soluzione. Applicalo vicino alla partenza, magari il giorno prima, per averlo “fresco” e assicurarti la sua durata.

Lo smalto “normale” è sconsigliato per le vacanze di ogni tipo; infatti richiede dei ritocchi frequenti.  Nel caso preferissi la classica “lacca” per costo o abitudine, ti consiglio, innanzitutto, di sceglierne una a lunga durata. Inoltre, ripassa il top coat una volta al giorno, specialmente se sei al mare e anche se il colore è ancora perfetto. In questo modo la manicure (o pedicure) durerà di più e dovrai rifarla meno spesso.

Hai già deciso la meta per le tue vacanze? E il look unghie per l’occasione? Se ti va, rispondi con un commento.


Iscriviti alla newsletter settimanale e ricevi via mail le migliori novità dal mondo unghie e le anteprime sulle attività di testing e invio campioni omaggio da parte dello staff!

Dopo la registrazione, controlla la tua mail e conferma la tua iscrizione =)


Scritto da Mariana L.

Appassionata di make up, sempre aggiornata sulle tendenze del mondo beauty ed esperta di rimedi e bellezza naturale. Non esce mai di casa senza trucco, nemmeno per andare a buttare la spazzatura!

Leggi tutti i posts di Mariana L.

5 Commenti su “Vacanze: meglio gel, semipermanente o smalto?”

  1. Io di solito uso lo smalto tradizionale in vacanza, il semipermanente lo uso più quando sono a casa.
    Per eventuali ritocchi ho tutto il necessario sempre!!!

  2. Qualche giorno fa (troppi giorni fa!!) sono stata alle terme e avendo realizzato una nail art che non volevo togliere, non indossavo la sola base, come al solito. In realtà, pur essendo uno smalto classico non si è rovinato più di tanto, pur se in ammollo per tre giorni, si è un po’ crepato. Forse è dovuto all’assenza di sale?

  3. Condivido queste considerazioni anche se opto per lo smalto classico anche perchè in vacanza finalmente le mie unghie si riprendono e mi dura fino a ricrescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.