Unghie arrossate e che fanno male? Nessuna paura! Ecco come agire!

By | Maggio 5, 2020
problemi delle unghie

Unghie arrossate e che fanno male dopo la ricostruzione in gel, il semipermanente oppure dopo una limatura aggressiva? Nessuna paura! In questo articolo troverai tanti consigli utili su come curarle!

Capita spessissimo di notare che la superficie ungueale (la parte rosa, per intenderci) sia arrossata al centro e che le unghie siano doloranti, assottigliate e molto deboli.

Questo può essere dovuto a vari fattori e non deve destare particolare preoccupazione. Continua la lettura per saperne di più!

Unghie arrossate e che fanno male dopo gel o semipermanente: perchè?

Dopo aver rimosso una ricostruzione in gel totalmente (senza fare un successivo refill) capita molto spesso di sentire le unghie deboli e che appaiano molli, arrossate al centro e che facciano male.

Questo è dovuto ad una limatura troppo aggressiva o ad un’opacizzazione troppo profonda. Sovente chi è alle prime armi insiste un po’ troppo per eliminare ogni residuo gel oppure esercita troppa pressione con il buffer durante la preparazione.

Queste azioni assottigliano l’unghia rendendola più sensibile e, di conseguenza, dolorante.

Lo stesso problema può comparire dopo aver tolto il semipermanente. Grattare via con eccessiva insistenza oppure tenere per troppo tempo l’impacco con l’acetone  in posa può renderle più molli e intaccare lo strato superficiale composto da cheratina e sebo.

Ma come fare se ci accorgiamo che abbiamo le unghie arrossate e che ci fanno male? Scoprilo nella prossima pagina!

Trattamento intensivo post-ricostruzione o semipermanente

La prima cosa da fare è: lasciare in pace le unghie per qualche giorno e non utilizzare assolutamente prodotti come solventi, lime, basi troppo aggressive e smalti colorati.

Lo so che l’aspetto della tua manicure potrebbe non essere dei migliori, ma meglio lasciarle guarire e respirare piuttosto che soffocarle e applicarci sopra sostanze che potrebbero peggiorare la situazione.

Meglio ricorrere ad un trattamento post-ricostruzione totalmente naturale che le idrati e le aiuti a ricostituire lo strato superficiale. Ed in poco tempo  torneranno nuovamente forti e riuscirai a lenire il rossore.

Per questo scopo potresti applicare del semplice olio di oliva e massaggiarlo sulla superficie e sulle cuticole mattina e sera. Se ne sei provvista usa dell‘olio di mandorle dolci oppure dell’olio di ricino e ricordati sempre di idratare bene anche la pelle delle mani.

Per una o due settimane, infine, utilizza sempre i guanti in gomma o lattice durante le pulizie domestiche per evitare che i detergenti e altre sostanze impiegate indeboliscano ulteriormente le unghie e ricordati di proteggerle anche dagli agenti esterni come vento, freddo e pioggia usando dei bei guantini in lana o cotone.

A te è mai capitato di avere le unghie arrossate e che fanno male? Come ti sei comportata? Ti invito a prendere visione anche degli altri articoli dedicati al benessere dell’unghia come, ad esempio, quello sull’onicolisi o quello che ti spiegherà in maniera chiara e precisa che cosa sono le macchiette bianche che a volte compaiono sulla superficie.

Buon proseguimento di lettura!

3 Commenti su “Unghie arrossate e che fanno male? Nessuna paura! Ecco come agire!

  1. G.

    per fortuna non ho mai avuto questi problemi, grazie dei consigli Francesca

    Reply
  2. Chiara

    Spero non mi succeda mai niente di tutto ciò, nel caso…grazie per l’articolo!

    Reply
  3. Francesca6

    Credo che sia proprio quello che mi è capitato la prima volta che ho rimosso il semipermanente da sola: una maggiore sensibilità, per fortuna sparita nel giro di qualche giorno.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.