Unghia rotta: riparazione con smalto e bustina di té

Ciao a tutte! Oggi vi parlo di come intervengo nel caso di unghie spezzate evitando di tagliarle tutte. Avrete già letto della riparazione con la bustina di té e la colla, invece, ho utilizzato semplicemente una base.

Unghia rotta: riparazione con smalto e bustina di té

Ecco la situazione disperata dell’anulare, che dura già da alcune settimane. In più, dopo un soggiorno alle terme, anche altre unghie si sono spezzate.

Materiali

Base: ho utilizzato quella ultra rinforzante Pupa (ma va bene anche un’altra).

Bustina di té: dopo l’infusione, la taglio, apro e svuoto, poi la risciacquo sotto l’acqua fredda e la lascio asciugare per pochi minuti sopra un asciugamano. Resta leggermente macchiata, ma applicando poi lo smalto colorato non si vede assolutamente.

Forbicine o forbici, come risulta più comodo.
Acqua: ne bastano poche gocce.
Buffer: lato per levigare la superficie delle unghie.

Procedimento

Prendere la bustina di té e tagliarne una striscia larga quattro o cinque millimetri. Successivamente tagliare un quadratino (per piccole rotture) o un rettangolo (per rotture come la mia).

Applicare uno strato molto sottile di base sull’unghia, inumidire appena un dito con l’acqua per poter prelevare agevolmente il pezzetto di bustina tagliato, posizionarlo in modo da coprire bene il taglio e stendere un altro strato di base, anche se il precedente non si è asciugato.

Attendere che la base si asciughi, poi levigare leggermente con il buffer, in modo che il pezzetto di bustina risulti meno evidente.

Nel mio caso, essendo il taglio piuttosto profondo, per l’anulare ho preferito ripetere l’operazione una seconda volta. Il giorno dopo ho lavato i capelli e tutto è rimasto intatto.

A questo punto si può procedere con la nail art (l’ho fatta il giorno dopo), così il rettangolo risulterà completamente mimetizzato e resisterà meglio. Si può intervenire allo stesso modo anche sulla nail art già realizzata, in tal caso, però, il pezzetto di bustina di té sarà più evidente anche passando il top coat, ma per una situazione di emergenza risulterà perfetto.

Alternativamente, per camuffare meglio il tutto, si può applicare un altro strato di smalto colorato, seguito dal top coat. Nella foto si nota che l’unghia dell’anulare (dal lato del mignolo) appare leggermente più cicciotta, ma solo da molto vicino!

Rimozione: basta utilizzare un normale solvente senza acetone, insistendo sul pezzetto di bustina, per intriderlo a sufficienza in modo da toglierlo facimente. Qualora non venisse via con lo smalto, basta tirare delicatamente il pezzetto.

Durata: stando in ammollo nell’acqua per ore, solo con la base e un singolo pezzetto (non doppiato) di bustina di té, mi è durata due giorni, ma in condizioni normali dura quanto la nail art, in questo caso sette giorni.

Saluti, Francesca.

Vota questo articolo, spero ti sia piaciuto =)


Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Written by francesca6

Da mangiatrice di unghie, con decennale esperienza, a nail art dipendente.

Commenta con Facebook (solo per utenti non registrati)


Nb: i commenti Facebook non concorrono al raggiungimento dei distintivi. Se sei registrata, commenta con il tuo profilo, trovi il modulo "regolare" scorrendo la pagina verso il basso.


17 Commenti

Lascia il tuo commento
  1. Utilizzo anch’io questo metodo ma per le rotture più “drammatiche” uso una goccia di colla per unghie. L’ultima volta la riparazione mi è durata più di un mese e l’unghia è ricresciuta senza doverla accorciare.

    Vota questo commento
    • Ciao, Nailartneon! Che colla usi? Non ho mai provato per timore che non fosse un buon prodotto (stesso discorso per le tip). E poi come si toglie?

      Vota questo commento
      • Utilizzo la colla di Essence che ha il pennello tipo smalto. Dopo aver eseguito la riparazione applico due strati di base prima del colore e la toppa resiste anche al solvente.

        Vota questo commento
    • Anche io utilizzo questa tecnica con la colla e mi trovo bene! l’unica cosa francesca6 usare la bustina umida non puo’ far formare una muffa all’unghia?? io ho sempre usato questa tecnica con la bustina asciutta…. tu che la usi come ti sei trovata??

      Vota questo commento
  2. Anche io uso questa tecnica, ma la bustina la aprivo prima dell’infusione. Mi ha salvato le unghie dei pollici parecchie volte (tendono a rompersi sul lato)

    Vota questo commento

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Loading…

Smalti Faby I’m: opinioni recensione e swatches di Fabyana

Pigmenti Essence: Blossom Dreams Iridescent Effect opinioni, swatches e recensione