Tutorial: seconda nail art mimosa

By | Marzo 7, 2018

Ciao a tutte! Oggi vi spiego come ho realizzato questa nail art, adatta anche a chi non è molto pratica, perché utilizza la tecnica dello stamping a rovescio. Si utilizza il pennello, ma non direttamente sull’unghia e questo facilita la decorazione anche della mano che usiamo per scrivere.

Tutorial: seconda nail art mimosa

Materiali

    • Smalti: base, smalti (rosso, giallo, verde, blu, nero)
    • top coat
    • Tampone per stamping trasparente e nastro adesivo per la pulizia.
    • Pennellino sottile per smalti e dotter.
    • Levasmalto e dischetto in cotone per la pulizia degli strumenti.

Procedimento

Operazioni preliminari: stendere una base protettiva e successivamente due passate di smalto rosso (ho usato il Rosso Rame Magnetic Nail Lacquer di Kiko). In attesa che si asciughi ogni strato, si può procedere con i passaggi successivi, i quali avranno egualmente bisogno di pause per l’asciugatura.

Primo passaggio: sul tampone per stamping si dovrà lavorare a rovescio: disegnare prima quello che si vuole in primo piano. Utilizzando il dotter, fare dei puntini sparsi, in modo da simulare un mazzolino, con lo smalto giallo.

Secondo passaggio: quando i puntini saranno asciutti, con il pennello sottile (ho usato quello per l’eyeliner, dopo averlo pulito) disegnare le foglioline con il verde (Verde Lime 627 Mirror Nail Lacquer di Kiko). Successivamente, dare profondità, con il blu (oppure un verde più scuro) e poi con il nero. Le foglioline disegnate sopra i pallini serviranno a rendere il tutto più realistico.

Girare il tampone per controllare che la composizione realizzata sia armoniosa e se vi siano delle parti rimaste vuote.

Se il colore dello smalto di base è molto scuro, conviene iniziare a disegnare le foglioline con il nero e poi con il verde chiaro in modo che questo le faccia risaltare, altrimenti il colore delle foglie potrebbe confondersi con lo sfondo. Viceversa, se invece è chiaro.

Terzo passaggio: dopo aver atteso che tutto si sia asciugato, stendere un top coat che non sia ad asciugatura rapida (non fungerebbe più da collante) sull’unghia e stampare, facendo attenzione che tutto il disegno si trasferisca perfettamente. Altrimenti, completare le parti rimaste vuote a mano libera.

Attenzione: conviene fare qualche prova per cercare il top coat adatto allo scopo, per non rischiare di rovinare il lavoro realizzato con molta pazienza. In qualche caso può andare bene anche una base o un semplice smalto trasparente, basta che i tempi di asciugatura non sia così brevi che nel momento in cui si va a stampare, sia già asciutto: in tal caso il disegno non si trasferirà o peggio in parte rimarrà sul tampone. Nell’eventualità si può procedere ristampando la zona non trasferita.

Quarto passaggio: stendere il top coat su tutte le dita, coprendo anche le punte, per proteggere la nail art, in modo che duri più a lungo.

Saluti, Francesca.

Leggi anche questi altri tutorial dedicati alla festa delle donne:

Hai realizzato un tutorial, un video oppure ti piacerebbe condividere con tutte noi i tuoi consigli e scrivere un articolo o una guida? Inviaci i tuoi contributi, noi li pubblicheremo a nome tuo sul blog. Tutte le istruzioni le trovi QUI.

8 Commenti su “Tutorial: seconda nail art mimosa

  1. Lulli

    Devo proprio comprare un tampone perché i disegni con la sinistra non li so fare bene quindi alla fine faccio l’accent sempre solo su una mano, inoltre così sul tampone sono sicura che riuscirei a fare meglio che direttamente sull’unghia, è un sistema utilissimo per qualunque disegno.

    Reply
    1. francesca6 Post author

      Carissima Lulli, quello che si vede nella foto l’ho acquistato in un negozio cinese, ma sono in attesa che esca la nuova collezione di Essence, perché finalmente ci sarà un tampone trasparente e di una grandezza adeguata.

      Reply
  2. Carmen

    Che idea carina! Forse così è anche più comodo per disegnare e fare uscire bene i disegni a tutte e due le mani ☺

    Reply
    1. francesca6 Post author

      Grazie, Carmen. Infatti, come dici tu, è più comodo: certe volte mi ritrovo a non sapere come girare le dita, invece, così, semplicemente ruoto il tamponcino!

      Reply
    1. francesca6 Post author

      Grazie, Nailartenon, sono contenta che ti sia piaciuta! Sto usando il top coat Ever Shine da meno di due mesi e già fila: è capitato anche a te?

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.