Sostanze da evitare negli smalti: Toluene e Formaldeide [wikinails]

Formaldeide e Toluene

Quando acquistiamo uno smalto, occorre fare attenzione all’etichetta. Molte marche possono contenere, infatti Formaldeide e Toluene, che sono sostanze sicuramente poco salutari.

Ma come evitare la presenza di queste sostanze nocive nelle nostre manicure e quali danni provocano? Ecco per voi una breve sintesi degli effetti di Formaldeide e Toluene.

Il Toluene: perchè fa male?

 Questo elemento non è altro che un solvente, che facilita la stesura e l’asciugatura del nostro nail polish.
Purtroppo è molto frequente trovarlo contenuto in tantissimi prodotti di marche anche molto note che promettono asciugature rapide e massima coprenza in una sola passata.
 

Il Toluene, purtroppo, ha conseguenze negative sia a livello di respirazione ( inalandolo quando applicate la vernice sulle unghie) sia a livello di cutaneo. Oltre a reazioni allergiche, alcuni studi riscontrano irritazione delle mucose e delle prime vie respiratorie.

Una ricerca, seppur ristretta, evidenzia che potrebbe anche essere pericoloso in gravidanza ( leggi questo articolo per approfondire).

Non è il caso tuttavia, di suscitare panico o allarmismi, in quanto in piccole quantità è consentito e non risulta particolarmente pericoloso. Resta tuttavia nostra scelta personale di acquistare o meno prodotti che lo contengano.

La Formaldeide: perchè è meglio evitarla

Ecco un elemento assolutamente da evitare in quanto considerato altamente tossico. Ovviamente è consentito utilizzarlo ancora oggi in piccole quantità, che non dovrebbero essere pericolose per la salute.

Mi informai sulla Formaldeide negli smalti quando lessi sull’etichetta di un prodotto Essence che ne conteneva. Da allora tendo ad evitare i marchi in cui è risaputo che sia presente.

inci smalto per unghie
Perchè? E’ molto semplice, questa sostanza è stata dichiarata cancerogena e comunque è fortemente corrosiva per la pelle e i tessuti.
Anche in questo caso non bisogna creare allarmismo, come specificavo prima si tratta di effetti dovuti alla lunga esposizione e al contatto diretto con la pelle per molto tempo.

Tuttavia ho trovato in rete un elenco degli smalti che contengono toluene e formaldeide. Quest’ultima spesso viene specificata direttamente nell’etichetta con un’annotazione palese e leggibile, controllate comunque l’inci per essere sempre tranquille e applicate sempre una base protettiva.

Ecco qui un elenco, vi lascio direttamente il link per non copiare i contenuti gentilmente messi a disposizione da questo sito: clicca qui

Altre fonti

Se ti piace approfondire tutti gli aspetti importanti da sapere quando acquisti uno smalto, ti consiglio di leggere anche:

Tu presti attenzione a questi aspetti? Ti è mai capitato di acquistare un prodotto che contenesse toluene e formaldeide? Dimmelo nei commenti e discutiamone insieme!


Iscriviti alla newsletter settimanale e ricevi via mail le migliori novità dal mondo unghie e le anteprime sulle attività di testing e invio campioni omaggio da parte dello staff!

Dopo la registrazione, controlla la tua mail e conferma la tua iscrizione =)


Scritto da Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

Leggi tutti i posts di Francesca L.

10 Commenti su “Sostanze da evitare negli smalti: Toluene e Formaldeide [wikinails]”

  1. Sempre interessanti questi articoli. Gli ingredienti sono scritti sempre in caratteri molto piccoli, quindi sapere quali evitare, permette di individuarli immediatamente. Grazie, Francesca.

  2. Conosco questi ingredienti e cerco di evitarli. Anni fa, quando non si prestava attenzione all’inci, acquistavo prodotti che al solo pensiero mi viene da mettermi le mani nei capelli!

  3. Articolo molto interessante grazie!Leggo sempre volentieri queste informative perchè io non sto attenta al contenuto dei prodotti!Lo so sbaglio ma è più forte di me.

  4. Cerco di stare attenta all’inci, con alcune piccole concessioni, ma per la formaldeide sono davvero rigorosa anche per la scelta dei mobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.