Smalto Semipermanente One Step o monofase: tutto quello che devi sapere!

By | Agosto 28, 2018

Lo smalto semipermanente one step o monofase non necessita nè di base nè di top coat e non rilascia dispersione, quindi non serve nemmeno sgrassarlo con il cleanser alla fine della manicure. Ma come si applicano correttamente? Quale comprare e dove li vendono? Ecco tutto quello che devi sapere!

Semipermanente One Step: come si usa

Lo smalto semipermanente monofasico si stende direttamente sull’unghia senza la necessità di applicare una base. Per questo motivo diventa ancora più importante la preparazione dell’unghia prima dell’applicazione.

Occorre opacizzare bene la superficie con un buffer ed eliminare ogni residuo di polvere con una spazzolina. In caso di unghie grasse o per garantire una migliore adesione del colore, è possibile usare un primer non acido. Quest’ultimo non è un passaggio indispensabile, ma lo consiglio nel caso in cui in passato si sono verificati problemi con gel o smalti semipermanenti.

Dopo la preparazione è ora di stendere il colore. Applica una prima passata sottile, facendo bene attenzione a non sbavare sulle cuticole.

A seconda del prodotto, dovrai tenere le mani sotto il fornetto LED dai 30 ai 60 secondi. Fatto questo applica la seconda passata e rimetti in lampada.

Al termine avrai uno finish lucido e pieno senza dover applicare il sigillante e senza sgrassare.

 Pro e Contro dei One Step

Io ho provato diversi one step semipermanenti di varie marche e li trovo comodissimi. Come ogni cosa hanno dei vantaggi e degli svantaggi, vediamoli insieme.

Tra i vantaggi troviamo sicuramente la velocità e facilità di applicazione. Infatti non è molto diverso rispetto ad applicare uno smalto tradizionale, con l’unica differenza che, dopo massimo un minuto di lampada, puoi già usare le unghie, senza dover attendere che si asciughi completamente.

Non necessitando di base e topper, si compra un solo prodotto e non serve nemmeno sgrassare, quindi si può fare a meno anche del cleanser. La manicure dura dalle 2 alle 3 settimane, come un trifasico.

Io personalmente me ne sono innamorata sin dalla prima volta che li ho messi alla prova, ma ovviamente ci sono anche degli svantaggi, primo tra tutti quello che occorre possedere o acquistare un fornetto led. 

Inoltre non è semplicissimo trovarli nei negozi fisici, io li compro online.

Detto questo, spero di averti dato un’idea più chiara su cosa sono gli smalti semipermanenti one step, sui vantaggi, gli svantaggi e sull’applicazione. E ora, come sempre, a te la parola: usi questo tipo di prodotto o ti piacerebbe provarlo? Cosa ne pensi? Dimmelo in un commento!

L'articolo continua dopo il video (scorri la pagina)


Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Iscriviti alla newsletter settimanale e ricevi via mail le migliori novità dal mondo unghie e le anteprime sulle attività di testing e invio campioni omaggio da parte dello staff!

Dopo la registrazione, controlla la tua mail e conferma la tua iscrizione =)


7
Lascia un commento

avatar
4 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
5 Comment authors
Francesca L.francesca6ChiaraLulliG. Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Notifiche  
Notificami
Francesca6
Member
Francesca6

Personalmente capisco poco di semipermanenti (primer, clenser, …) e non me ne sono interessata proprio perché mi sembra che si debbano avere troppi prodotti. Quindi, un prodotto unico sarebbe l’ideale per me.
E per quanto riguarda la rimozione? Serve qualche prodotto apposito o bisogna usare la fresa?

G.
Member
G.

io preferisco cambiare colore, infatti cambio smalto una o due volte a settimana quindi non mi ispira al momento il semipermanente, ma in futuro potrei averne bisogno

Lulli
Member
Lulli

A parte l’esigenza di consumare gli smalti tradizionali che possiedo, potrei valutare l’acquisto perché la rapidità di asciugatura e la durata sono risultati che mi ripagano dalla voglia di cambiare, ma ho due domande: rovina maggiormente le unghie rispetto allo smalto tradizionale(avendole spesso sfaldate mi fa la differenza) e l’altro dubbio me l’ha risolto la tua foto: vedo che posso farci sopra nailart senza problemi.

Chiara
Member
Chiara

Anche io ho provato i cosiddetti “One Step”, sono fantastici:li applichi come lo smalto classico,un minuto di lampada e sei pronta.
È più elaborata la preparazione dell’unghia ma io per abitudine ad ogni cambio smalto dedico un po’ di tempo alla nail care,quindi i tempi sono più o meno gli stessi