Smalto opaco o matte: 5 regole d’oro per sfoggiarlo al meglio

By | 17 Settembre 2019

Tornato di gran moda, lo smalto opaco, detto anche matte, spaventa un pochino perchè più difficile da stendere, meno conosciuto e sicuramente meno diffuso. Ma non temere: oggi sono qui per svelarti 5 regole per utilizzare con disinvoltura questo finish.

Smalto opaco o matte: 5 regole d’oro per sfoggiarlo al meglio

Sia che tu abbia scelto di stendere un top coat opacizzante dopo la consueta manicure sia che tu preferisca usare direttamente un colore opaco, ecco 4 regole d’oro + un prezioso consiglio per rendere davvero perfette le tue unghie.. matte!

Base levigante: prima regola, quella di utilizzare sempre una base levigante prima dell’applicazione del colore. Anche se pensi di non averne bisogno, sappi che il finish matte, o opaco, tende a far esalare tantissimo anche i più piccoli difetti dell’unghia (un po’ come i pastello o i nude). Quindi, se intendi sfoggiare una manicure effetto vellutato, non dimenticare questo passaggio.

Foto di G.

Unghie ben limate: idem come sopra, lo smalto mat tende a evidenziare sfogliature, rotture e qualsiasi difetto del margine libero. Non metterlo mai sulle unghie mangiate, rovinate o stressate e assicurati di aver limato perfettamente la forma prima di procedere con la stesura. Meglio unghie corte, ma ben curate, che unghie lunghe, ma imprecise.

Stesura: Sia per il top coat che per gli smalti che hanno finish satinato, vellutato o opaco, è importante non striare mai con il pennello durante la stesura del colore. Mai trascinare il colore e non cedere alla tentazione di dare più di due passate sottili. Ricordati di attendere pazientemente l’asciugatura tra uno strato e l’altro e di non eccedere con le quantità. Questo tipo di smalti, infatti, sono più spessi e lenti ad asciugare, quindi: nessuna fretta!

Foto di Lucia

Top coat: se pensi che lo smalto matte non abbia bisogno di un top coat, sbagli. Se usi un prodotto colorato che ha già questo finish, dovrai stendere un topper opaco, lo stesso che useresti per dare l’effetto matte a qualsiasi smalto lucido. In questo modo ne amplificherai la durata evitando sbeccature precoci.

Foto di Chiara

Colori chiari, no grazie: infine, più che una regola ferrea, un consiglio. Il finish opaco sta benissimo sui colori scuri e li rende più eleganti. Verdone, blu, viola, nero e rosso sono tra i più di indicati. Da evitare le tonalità chiare come il rosa o il beige. Unica eccezione per il grigio chiaro che, a mio parere, in versione matte è veramente bello.

Queste erano alcune regole per indossare al meglio gli smalti matte, particolarmente di moda in questo periodo. Ma se ne hai altre, scrivile pure nei commenti: non vedo l’ora di leggerle!

Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Iscriviti alla newsletter settimanale e ricevi via mail le migliori novità dal mondo unghie e le anteprime sulle attività di testing e invio campioni omaggio da parte dello staff!

Dopo la registrazione, controlla la tua mail e conferma la tua iscrizione =)


Author: Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

4 Commenti su “Smalto opaco o matte: 5 regole d’oro per sfoggiarlo al meglio

  1. Nailartenon

    Non sono una fan del finish opaco, ma sui colori scuri l’effetto non mi dispiace.

    Reply
  2. Francesca6

    Anch’io preferisco l’effetto glossy. Ho acquistato il matt matt matt di Essence perché su di esso non aderiscono i pigmenti, quindi è ottimo per stampare con le nail powder per avere un disegno “pulito” e non contornato da polvere.

    Reply
  3. Chiara

    Preferiscoi finish lucidi ma devo dire che il prodotto in foto, nella mia intendo l’ho davvero apprezzato!Non compro mai gli smalti opachi ma un top coat secondo me non è male se ogni tanto si vuole cambiare un pò.

    Reply
  4. G.

    come ben si nota mi piace il finish opaco, il top coat Essence lo uso anche io, è abbastanza buono, ottimi i tuoi consigli

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.