Smalto Moyou Peel off nero: recensione e swatch

Appena ho visto uno smalto peel off, mi sono candidata immediatamente perché ero curiosa di scoprire se e quanto erano cambiati rispetto alla mia esperienza di tantissimi anni fa, così tanti anni fa che Moyou lo pubblicizza come il primo smalto peel off della storia, invece vi assicuro che io me ne comprai uno di una marca che non ricordo e la particolarità, rispetto agli smalti consueti, era data dal finish non lucido, né opaco, ma che lasciava trapelare la gommosità del prodotto.

Smalto peel off Moyou nero: recensione e swatch

Vediamo quindi insieme le caratteristiche di questa novità:
è uno smalto atossico, inodore, a base d’acqua e olio di ricino (ottimo per le unghie), viene definito l’ideale per chi vuole unghie perfette per qualche giorno o un evento speciale.

PACKAGING: è racchiuso in un contenitore rettangolare in vetro che consente di individuare il colore reale: come ormai sapete, amo le boccette rettangolari perché si stivano molto bene nelle scatole rettangolari in cui contengo i miei tesori. Contiene 11 ml. Costa 7,5 €, attualmente a 5€ sul sito ufficiale.

PENNELLO: il pennello è abbastanza sottile, ma ha un serbatoio estremamente capiente e occorre scaricarlo bene prima di applicarlo, ma non comporta comunque accumuli di colore.

STESURA: scorrevole grazie alla texture molto fluida e questa è una particolarità che mi ha sorpresa rispetto alla formulazione del peel off provato tanti anni fa che invece aveva una texture gommosa.

COPERTURA: è perfettamente coprente dalla prima passata, ma è preferibile applicare due mani, anche consecutive.

ASCIUGATURA: l’asciugatura è rapida.

FINISH: mediamente lucido.

Prima di parlarvi della durata, voglio intrattenervi un po’ sul perchè comprare un peel off invece dello smalto classico:

questa tipologia è rivolta a chi ama avere le unghie perfette anche in vacanza, senza doversi portare dietro il solvente, se per esempio programmo un week end in aereo, evito controlli liquidi e perdite di tempo per togliermi lo smalto perché basterà tirare via la pellicola formatasi, quando lo riterrò giunto a fine corsa.
E’ utile anche per chi ha allergie per i solventi da unghie e non ha trovato alternative utili neppure bio.
Io desideravo semplicemente evitare di stressare le mie unghie sfaldate con il solvente che, per quanto delicato e privo di acetone, le mette sempre a dura prova, temevo però che la texture replicasse quella di un tempo che essendo gommosa davvero toglieva il respiro alle unghie comunque era poco estetica. Per le sue caratteristiche, non vanno applicati né la base, né il top per cui un bonus ulteriore per me che ho davvero pochissimo tempo.

E veniamo al punto cruciale:

DURATA: quasi nulla. Non viene sicuramente reclamizzata come un suo punto di forza, ma mi aspettavo qualcosa di meglio (quello che ho provato anni fa arrivava al terzo giorno) invece ho applicato due mani alla sera e la mattina dopo la punta non risultava più sigillata, dopo poche ore di lavoro mi sono trovata lo smalto di alcune dita già sollevato e quindi per me inaccettabile. Posso però dirvi che, avendo fatto come accent, il passaggio di top sugli indici, questi hanno resistito fino al mattino del terzo giorno e ho potuto togliere lo smalto come una pellicola comunque. Ho riapplicato quindi due mani di smalto, passandovi sopra Colorfix di Mavala ed è durato, nero e lucente due giorni, poi le punte si sono sbeccate e ho tolto gran parte dello smalto come peel off, mentre su alcune unghie ho dovuto completare il lavoro con il solvente in certe zone dove era rimasto attaccatissimo.

GAMMA COLORI: disponbile in 9 colori, il mio nero si chiama Rock ‘n’Roll e mi piace moltissimo perché è un nero profondo intenso, ancora più vibrante con il top.

RIMOZIONE: la rimozione ovviamente è il suo punto di forza: è effettivamente molto rapida e facile.

VOTO FINALE: 6,1/10
 
Perchè questo voto? Non posso valutarlo meglio per la durata ridicola, però consento la sufficienza perchè non fa promesse di durata, mentre mantiene quelle specifiche. Penso che lo userò in vacanza perchè gli smalti mi durano più a lungo quando non lavoro, inoltre ha i pregi di estrema velocità di rimozione, ma anche di applicazione non richiedendo nè base, nè top ed asciugandosi in fretta.

Ve lo consiglio? Solo se solitamente lo smalto vi dura molto e se avete letto tutte le particolarità su cui mi sono dilungata.

Leggi altre mie recensioni cliccando sui link che trovi qui sotto:

Hai provato anche tu un prodotto per unghie, uno smalto o un accessorio manicure e vuoi condividere con noi le tue opinioni? Inviaci la tua recensione, potresti essere scelta per diventare testerTutte le informazioni in QUESTA pagina.


Iscriviti alla newsletter settimanale e ricevi via mail le migliori novità dal mondo unghie e le anteprime sulle attività di testing e invio campioni omaggio da parte dello staff!

Dopo la registrazione, controlla la tua mail e conferma la tua iscrizione =)


Scritto da Lulli

Appassionata di make-up e nails art perché amo i colori. Mamma di pupo spettacolare, ma molto assorbente. Amo viaggiare, leggere, andare a teatro e a ballare (lontani ricordi ormai).

Leggi tutti i posts di Lulli

10 Commenti su “Smalto Moyou Peel off nero: recensione e swatch”

  1. Peccato, grande delusione!Ho sempre letto belle recensioni di questo marchio, per linee di prodotto differenti, ma così proprio non me lo aspettavo.Ricordo anche io che diversi anni fa era uscito uno smalto peel off, peraltro rimasto pochissimo sul mercato perchè la durata era pessima.Io trovo comunque che i peel off rovinino l’unghia, dopo la rimozione la superficie si sfalda sempre un pò ed è secca, troppo.

  2. I peel off colorati li uso come base per gli smalti glitter. Se non sbaglio funzionano bene anche con le polveri olografiche/specchio per non dover appliccare per forza il semi permanente o gel… sicuramente è uno smalto per qualche ora – un’uscita/un’evento e basta. Durano poche ore.

  3. non so.. la durata è soggettiva.. a volte leggo pareri negativi su prodotti che invece a me non danno problemi.. comunque da un peel off non mi aspettavo di meglio..

  4. Grazie che mi avete letta senza addormentarvi per la prolissità, ma ci tenevo ad essere precisa visto che non è un resoconto propriamente entusiasta, sono però curiosa di leggere come si è comportato il color oro. Ottimo anche il suggerimento della mia amica professionista Zaya_nails che ringrazio.

  5. Confermo i problemi di durata anche con lo smalto oro. Dopo due giorni hanno cominciato a saltarmi via delle “unghie”, ma sono riuscita a incollarle per farla durare un po’ di più. Vedrete prima il tutorial natalizio, perché vorrei riprovarlo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.