Smalto dorato: le regole per indossarlo

La nail art couture ha le sue regole e seguirle alla lettera in termini di scelte e abbinamenti è il primo passo per un outfit vincente per tutti i 365 giorni. Attenzione, però! La manicure di tendenza non è mai uguale a se stessa e si trasforma senza soluzione di continuità con i tempi dettati dai top brand del glamour internazionale; anche se alcuni must sono trasversali ai luoghi e ai tempi. Vediamoli!

Lo smalto dorato che parla tutte le lingue

Chi l’avrebbe mai detto? Le nuances vanno dal rosa chiaro al cipria, dal cachemire al pallido attraverso il pastello più celebrato. In ufficio o in sala riunioni, il look romantico non guasta mai, soprattutto se lo smalto è supportato da un velo di trucco voluttuoso e un rossetto che aggredisce nella giusta misura, quella che a cui basta niente per farlo.

E quando smetti il tailleur e riponi la valigetta, il ritorno di un classico inaspettato ti spalanca le porte di un nuovo universo: il grigio e le sue sfumature, ma solo quelle che decidi tu per farlo sposare con il soprabito e con la giacca quando non, addirittura, con la camicetta.

Checché se ne dica, lo smalto dorato è diventato perfetto anche per look di tutti i giorni e, come tale, deve essere trattato da tutti gli addetti ai lavori. I feedback in tal senso sono sempre più numerosi e sempre più positivi. Né più né meno, si tratta di un metallizzato come tanti altri, non fosse altro che per il colore suadente e la texture divina che ne esalta l’impatto visivo.

Il gold rinvigorisce la manicure con un tocco in più che lo rende immancabile per gli eventi speciali e per e per le occasioni in cui vuoi sentirti eccezionale.

L’incarnato è un dettaglio, una scusa che non regge per non indossarlo. Se il tuo è mediterraneo, un bronzato avrà l’intensità giusta per esaltarsi; se la carnagione è chiara, l’oro rosato è il più adatto.

[amazon_link asins=’B00BK9WPZ8,B071J5WZJH,B071CGTRS4′ template=’ProductCarousel’ store=’tunaarun-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3df43a7a-854a-11e8-94c0-c1ca3ccdaff5′]

E tu? Utilizzi lo smalto dorato? Segui delle regole per indossarlo oppure sei più “impulsiva”? Lo porti anche al di fuori delle occasioni speciali o lo tiri fuori solo a Natale o Capodanno? Dimmelo nei commenti e parliamone insieme!


Iscriviti alla newsletter settimanale e ricevi via mail le migliori novità dal mondo unghie e le anteprime sulle attività di testing e invio campioni omaggio da parte dello staff!

Dopo la registrazione, controlla la tua mail e conferma la tua iscrizione =)


Scritto da Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

Leggi tutti i posts di Francesca L.

6 Commenti su “Smalto dorato: le regole per indossarlo”

  1. Ho un Collistar glitterato che fa pensare alle fiabe. Nonostante io sia un’eterna darkettona e non faccia mai nail art, uso questo smalto oro per fare degli accent – ci sono anche delle foto qui sul blog – e non lo abbino solo al nero ma anche al rosso scuro, al viola prugna… Se saputo abbinare è davvero bello.

  2. a me piace tantissimo, ne ho uno BV bellissimo, altri invece sono un po’ “spenti”.. concordo con te che dipende dal colore della pelle, io sono chiara e mi sta bene il dorato molto acceso o l’oro rosato, mentre il dorato troppo chiaro non si può nemmeno guardare su di me 😀

  3. Ho iniziato ad usare lo smalto dorato grazie a questa rubrica e non l’ho più lasciato:è un passe partout sia in inverno che in estate,di giorno e di sera,con unghie lunghe o corte…insomma mi rendo conto che o si ama o si odia…io lo amo!

  4. Come Lucia, preferisco usarlo come accent. Altrimenti mi piace usato con lo stamping (e non solo per le feste), come nella immagine, nail art molto elegante e per nulla eccessiva.

  5. Non resistevo più e mi son presa un dorato di wycon, ma forse lo userò per una righina verticale su sfondo nero per cominciare. Quello specchiato della foto è galattico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.