Rinforzanti e basi per unghie sicure e non tossiche: marchi 5 e 10 free

By | Ottobre 28, 2019

Nell’articolo precedente abbiamo parlato di smalti per unghie naturali e vegan e vorrei continuare questo discorso parlandovi delle basi e dei rinforzanti sicuri, non tossici e formulati nel rispetto dei nostri amici animali. Alcuni di quelli che proporrò sono 5 free, altri 10 free, parole che stanno a significare l’assenza di ingredienti tossici/nocivi. Continua la lettura per saperne di più.

5 free e 10 free: che vuol dire?

Gli smalti per unghie portano spesso la classificazione Big 5 free. Questo vuol dire che sono privi di ingredienti potenzialmente dannosi come il toluene, la formaldeide, la canfora, il DBP e resina di formaldeide.

Negli ultimi 2 anni, però a questa dicitura se n’è aggiunta una nuova ossia, la big 10 free, che rende gli smalti ancora più sicuri in quanto nella formulazione, oltre a quelli elencati prima, sono assenti anche parabeni, xilene, colofonia, stirene e benzofenone.

Oggi vorrei approfondire questo aspetto, importante nei colori, ma anche nelle basi e nei trattamenti rinforzanti per unghie, il primo passaggio della manicure, che va a diretto contatto con la superficie.

Vediamo, quindi, quali sono le basi per unghie e i trattamenti rinforzanti sicuri, non tossici e rispettosi dell’ambiente.

Basi per unghie 10 free: ecco i marchi

Zoya: big 10 free da diverso tempo, in linea con la scelta aziendale di proporre prodotti sicuri e non tossici, dalla base al top coat.

Orly: Diverse linee proposte da Orly sono big 10 free (alcune addirittura 12-free) e hanno una composizione vegan, sicura e non tossica.

Faby: altro marchio, totalmente italiano, che fa della sicurezza un cavallo di battaglia. Gli smalti Faby possono essere davvero utilizzati ad occhi chiusi. In più sono cruelty free e vegan.

Smalti e trattamenti rinforzanti per unghie big 5 free

Per quanto riguarda gli smalti con formulazione big 5 free, la scelta è molto più ampia in quanto la maggior parte dei marchi, fortunatamente, ha adottato questa scelta.

Ma se vuoi essere sicura che la tua base rinforzante per unghie sia davvero 5 free, ecco quali puoi comprare ad occhi chiusi:

Deborah Formula pura: come detto in passato, gli smalti Deborah Formula Pura hanno una composizione priva di ingredienti dannosi e possono essere usati con assoluta tranquillità.

Pupa SOS Nail Repair: sebbene non classicati come 5 free, gli smalti e le basi rinforzanti della linea SOS Nail Repair Pupa non contengono toluene, DBP, canfora, formaldeide e parabeni.

L'articolo continua dopo il video (scorri la pagina)


Mesauda: la linea Shine’n Wear e la linea curativa sono rigorosamente big 5 free

Ci tengo a sottolineare che anche Mi-Ny propone smalti sicuri, ma non sono stati inseriti in questa lista perchè sono “solamente” big 3 e 4 free. Io uso da molto tempo la Calcium Base di questo marchio e mi sono sempre trovata bene.

Riflessioni e parere personale

Devo ammettere una cosa: dato che non posso conoscere a memoria tutti i marchi o i prodotti, prima di scrivere questo articolo ho cercato informazioni su Google. Al contrario di quello che mi aspettavo, l’impresa è stata un po’ più ardua del previsto.

Pensavo che trovare basi e trattamenti per unghie big 5 free fosse semplice, ma mi sono accorta che sono pochi i marchi che ci offrono un prodotto davvero privo dei 5 ingredienti potenzialmente dannosi.

E pensare che la base, sia essa rinforzante, levigante o semplicemente protettiva, è lo strato che mettiamo per primo, sull’unghia nuda. Come tale, secondo la mia personale opinione, dovrebbe essere il prodotto a cui prestare maggiore attenzione.

Di contro, però, la quantità di smalti colorati big 5 free sul mercato è notevolmente aumentata. Anche Kiko, ad esempio, si è convertita proponendoci la linea Power Pro Nail Lacquer. Ma mi chiedo: che senso ha proporre smalti colorati big 5 o 10 free, se poi non c’è un’analoga base con le stesse caratteristiche?

E tutte noi sappiamo bene che non è consigliabile stendere lo smalto senza prima uno strato di base coat….

Con questa riflessione, a voi la parola. Lasciatemi un commento e ditemi cosa ne pensate!

Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Iscriviti alla newsletter settimanale e ricevi via mail le migliori novità dal mondo unghie e le anteprime sulle attività di testing e invio campioni omaggio da parte dello staff!

Dopo la registrazione, controlla la tua mail e conferma la tua iscrizione =)


Author: Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

4
Lascia un commento

avatar
4 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
ChiaraNailartenonG.Francesca6 Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Notifiche  
Notificami
Francesca6
Member
Francesca6

A parte il fatto che proprio da alcuni mesi Mi-Ny ha chiuso il punto vendita della mia città, sarebbe molto interessante conoscere le basi che sono free, proprio perché, come dici tu, Francesca, quello è il primo strato che mettiamo sull’unghia. A volte uso prodotti diciamo presi senza preoccuparmi della composizione, ma per la base scelgo sempre tra marchi che considero sicuri… o che spero siano sicuri…

G.
Member
G.

importantissimo che la base sia sicura, io infatti sto molto attenta, come avevo scritto nell’articolo precedente, più alla base che allo smalto colorato

Nailartenon
Member
Nailartenon

Ho usato per molto tempo la base rinforzante di L’Oréal, (arricchita con olio di Ylang ylang) ma ho smesso di utilizzarla quando ho scoperto che contiene il colorante giallo e di conseguenza tende a ingiallire le unghie! Da alcuni mesi sono passata alla base rinforzante di Kiko “strengthener base coat” e mi sto trovando molto bene. Non so se sia 5free, ma non penso contenga sostanze dannose. Ne aveva parlato molto bene anche G. in un articolo “Promossi e bocciati”.

Chiara
Member
Chiara

In merito alla base, la penso come te, nonostante col colore sia più superficiale nella scelta con la base ci vuole un pò più attenzione, e in effetti cerco di stare più attenta.
Ho provato anche Kiko che non amo in modo particolare ma la linea che hai citato non è male.