Pigmenti Essence: recensione e swatches della Nail Powder Metal Shock under the sea 05

Ciao a tutte! Oggi vi parlo di uno dei nuovi pigmenti Essence, che sono stati inseriti nella collezione permanente da quest’autunno. Il numero 05 under the sea, dall’effetto specchiato blu.

Nail Powder Metal Shock under the sea 05: caratteristiche del prodotto

I pigmenti della linea permanente Metal Shock di Essence sono contenuti in un’elegante scatoletta in cartoncino, a forma di parallelepipedo, lucida e metallizzata, che ricorda il colore della polvere. All’interno di questa si trova una piccola jar in plastica, che si apre svitandola.

Il pigmento appare di colore bianco, con dei minuscoli riflessi, ma il residuo depositato sul coperchio fa intuire l’aspetto bluastro che avrà una volta applicato sull’unghia. La confezione contiene un grammo di polvere, ma ne serve veramente poca.

In totale le polveri sono sei: 01 mirror, mirror on the nail (argento), 02 me and my unicorn (viola), 03 i’m so fancy (fucsia), 04 a touch of vintage (oro), 05 under the sea (blu), 06 be my little mermaid (verde).

Per chi se ne intende, riporto gli ingredienti: Calcium Aluminum, Borosilicate, Tin Oxide, CI 77891 (Titanium Dioxide). Personalmente non so dirvi nulla relativamente all’INCI. Fabbricato in Cina. PAO 30 mesi dall’apertura.

Per quanto riguarda l’applicazione, mentre le istruzioni sulla confezione suggeriscono di applicare il prodotto sulla base bagnata, preferisco aspettare anche cinque minuti, prima di picchiettare delicatamente il prodotto con il polpastrello.

Dopo aver fatto questa operazione su tutte le unghie, lo strofino senza premere, per non lasciare le impronte digitali sullo smalto. Infine, stendo il waterbased top coat (ho utilizzato quello abbinato ai pigmenti della limited edition Blossom Dreams, ma attualmente è in vendita il waterbased top coat Metal Shock), dopo aver aspettato una decina di minuti, perché ho notato che applicandolo subito, il pigmento si raggrinzisce.

L’applicazione risulta abbastanza veloce, anche perché è sufficiente applicarlo dopo una sola passata di smalto colorato. Il top coat non impiega molto tempo, ma bisogna applicarne poco, altrimenti si formano delle bollicine.
Il risultato cambia a seconda del colore che si usa come base.

Questo è l’effetto ottenuto usando un colore blu come base (foto con luce solare diretta).

Invece, ecco la versione applicandolo sopra uno smalto nero (foto con luce artificiale e flash).

Il maggior difetto di questo prodotto è la durata, in quanto le punte diventano bianche già dopo due giorni, inoltre col tempo perde un po’ di brillantezza. Forse non sono stata attenta a coprire bene le punte con lo smalto e il top coat. Di sicuro, non ho evitato di “usare” le unghie (maggiore è stata la resistenza di mignolo e anulare).

Potrebbe anche essere un problema dovuto al top coat, ma fate attenzione a non usare quelli classici perché rovinano l’effetto specchiato, ma soprattutto creano delle grinze sulla superficie.
Per la rimozione basta un solvente senza acetone.

Sia il pigmento che il top coat Metal Shock costano 3,79 euro l’uno e fanno parte della collezione permanente.
Per il momento ho già provato due pigmenti di questa linea (l’altro è un fucsia 03 I’m so fancy) e devo dire che mi sono trovata molto bene, per cui assegno a questo prodotto una valutazione di 7/10 solo a causa della durata (altrimenti per l’effetto meriterebbe molto di più).

Saluti, Francesca.

Leggi altre mie recensioni cliccando sui link che trovi qui sotto:

Hai provato anche tu un prodotto per unghie, uno smalto o un accessorio manicure e vuoi condividere con noi le tue opinioni? Inviaci la tua recensione, potresti essere scelta per diventare tester! Tutte le informazioni in QUESTA pagina.

Written by francesca6

Da mangiatrice di unghie, con decennale esperienza, a nail art dipendente.

14 Commenti

Lascia un commento
  1. Ciao… li ho visti ieri da Ovs.. ero tentata ma ci penso… per ora ho acquistato (ma devo ancora provarlo) Glow in the Dark di Essence (3,49 euro), per dare agli smalti un effetto fluescente al buio.

  2. Che bella la manicure su base blu, ho anch’io questi pigmenti ma li ho utilizzati una volta soltanto, sul nero. Grazie per tutti i consigli, mi è capitato di applicare il top coat subito dopo aver tamponato la polvere, si sono formate tantissime grinze e ho rimosso il tutto…. ma pensavo fosse colpa dello smalto di base!

    • Nailartenon, il colpevole è il top coat non waterbased (o almeno alcuni top coat, perché G. dice che ne usa uno normale). A me è successo quando ho applicato degli sticker e sigillato con abbondante top… che dispiacere!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Smalti Gel Effect di Deborah: recensione e swatches della colorazione Rose Bon Ton 63

Smalti Tns collezione Bon Ton: opinioni e swatches del n. 533