Layla No Lamp: opinioni, recensione e swatches del n.1 “Straight White”

Ciao a tutte, oggi voglio raccontarvi della mia esperienza con lo smalto Layla no lamp, non so se ne avete sentito parlare: è uno smalto normale ma con la durata (promette!) di un semipermanente.

Layla No Lamp: opinioni, recensione e swatches del n.1 “Straight White”

Ha un sistema trifasico: base + colore + top che si asciuga e “polimerizza” con la luce del sole, con un processo che dura 5 giorni.Ho atteso che questa linea arrivasse nei negozi e ne ho acquistati diversi, ma oggi recensisco il numero 1, bianco.


Il PENNELLO si apre bene sull’unghia ed è dritto, non è il mio preferito ma mi sono trovata piuttosto bene, forse perchè la quantità di prodotto prelevata è adeguata per una passata.

La STESURA non è delle migliori, ma onestamente trovatemi uno smalto bianco che si stenda in maniera omogenea senza bisogno di ripassare o fare qualche ritocchino…

Per quanto riguarda la COPERTURA, occorrono almeno 2 passate per ottenere un colore pieno.

Dal momento che l’applicazione ricorda quella di un semipermanente, bisogna far asciugare bene le singole passate quindi il procedimento risulta piuttosto lungo, all’incirca una mezz’ora.

Oltretutto io ho acquistato un PRIMER, che ha un odore terribile, della stessa linea per aumentare l’adesione del prodotto all’unghia, quindi i tempi sono ancora più lunghi.

FINISH E DURATA: io non sono molto soddisfatta di questo prodotto, così ben reclamizzato, promette una durata di almeno 10 giorni e io con nessuno dei colori acquistati ho avuto il piacere di avere la stessa manicure più di 4/5 giorni.

Tra l’altro non costa poco, circa 9,90 € i colori e poco più gli altri prodotti (base e top coat, che sono 2 differenti), il PRIMER costa € 5,90…

Il mio VOTO FINALE è 5/10 ma non ve lo consiglio, a dispetto delle decine di recensioni positive lette su internet, trovo che non sia altro che uno smalto effetto gel come se ne trovano tanti altri in giro ad un prezzo decisamente più contenuto.

I colori sono anche pochi e l’INCI non è il massimo, diciamo che della stessa azienda ho avuto modo di provare altre linee di prodotto di qualità nettamente superiore.

Hai provato anche tu un prodotto per unghie, uno smalto o un accessorio manicure e vuoi condividere con noi le tue opinioni? Inviaci la tua recensione, potresti essere scelta per diventare testerTutte le informazioni in questa pagina.

Scritto da Chiara

Mamma e commercialista super impegnata ma sempre alla ricerca di novità nel mondo smalti e nail art: una passione nata tanto tempo fa.

Leggi tutti gli articoli di Chiara

17 Commenti su “Layla No Lamp: opinioni, recensione e swatches del n.1 “Straight White””

  1. Grazie per i complimenti!Sono contenta che le mie recensioni siano utili.Ammetto di essere molto esigente e a volte cerco “il pelo nell’uovo” ma di contro quando c’è da elogiare un marchio e/o un prodotto non esito.

  2. Tornata dalle ferie mi sono catapultata subito qui e ho visto tantissime novità! Complimenti Chiara per la recensione, evidenziare in maniera educata e completa i difetti è utilissimo, a volte anche di più che elencare i pregi perchè è giusto sapere determinate pecche dei prodotti! Per cui mi unisco a chi ti fa i complimenti, leggo sempre con piacere i tuoi articoli!

  3. Pensa te!!! E quali altri colori hai? Io ho rosa, rosso, blu e bordeaux e LI ADORO!!! Premesso che non porto gli smalti per più di una settimana (perché si comincia a vedersi la ricrescita) questi dopo 7 giorni li tolgo perfetti! E poi a me si asciugano in 2 minuti- al sole si indurisce come un semipermanente (esco proprio sul balcone oppure metto le mani fuori dalla finestra;) ho fatto una recensione anch’io tempo fa… dovrebbe essere su YouTube

      1. In merito alla stesura e alla coprenza secondo me è il colore: il bianco spesso è un po’ più complicato da stendere.Inoltre il risultato finale è piuttosto diverso dal semipermanente…guarda la mia foto!

    1. Davvero?!Io ho il blu,il nero,il marrone,il rosa.Premetto che lo smalto lo metto solo di sera perché di giorno non ho mai tempo,quindi non ho testato la “polimerizzazione” diretta,ma pare che non faccia molta differenza se prende il sole il giorno dopo. Non vorrei aver beccato smalti vecchi allora!Ma li ho comprati al Laylaland!Vado a vedere la tua recensione,magari sbaglio qualcosa io.

  4. Potrebbe essere una questione individuale: forse qualche smalto è più congeniale alle nostre unghie di altri.
    Ad esempio, ho letto recensioni di ragazze esperte che non si sono assolutamente trovate con il kit Extreme di Pupa, mentre questa volta ho tolto lo smalto dopo esattamente nove giorni (ho riattaccato proprio il pezzetto che mi si era staccato dall’indice destro e ritoccato un po’ il pollice), perché dovevo assolutamente limare le unghie troppo lunghe!!

    1. Secondo me hai ragione, Francesca! Ognuna ha le unghie con la propria composizione chimica individuale, con vari livelli di umidità/secchezza, più o meno grassi etc. Bisogna trovare il prodotto adatto a te!

  5. Grazie della recensione Chiara, anche tu sfati il mito assurdo degli smalti normali che eguaglierebbero i semipermanenti, cosa di cui non mi sono mai fidata e ho avuto ragione, trattandosi di due prodotti e due modalità di applicazione completamente diversi! Per quanto esistano brand migliori di altri, a costo di essere ripetitiva, il prodotto che fa la differenza (almeno per gli smalti normali) è il top coat. Lo smalto di Sally Hansen che doveva durare 10 giorni è durato 6 giorni esattamente come lo smalto da 1 euro, usando lo stesso topper. Se i brand si concentrassero nel migliorare i top coat invece di lanciare queste linee fasulle farebbero una figura più bella.

  6. Molto utile la tua recensione! Volevo acquistarlo, ma mi sono sempre frenata per il costo elevato…e ho fatto bene! Con una spesa nettamente inferiore si possono acquistare tanti smalti che durano 4-5 giorni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.