Lunula Unghie: cos’è e miti da sfatare [wikinails]

By | Settembre 18, 2018

Chi di voi sa cos’è la lunula delle unghie? Per chi non conoscesse questa zona, è bene sapere che la lunula, detta anche lunetta, è quella parte bianca a forma di mezzaluna che si trova alla base della superficie ungueale. Tutti ce l’hanno, ma in alcuni è coperta, del tutto o parzialmente. Oggi vedremo insieme che cos’è, perchè è importante e sfateremo qualche falsa credenza.

NDR: articolo privo di qualsiasi valenza medica, non sostituisce il parere di un esperto!

Lunula Unghie: cos’è e a cosa serve

Come detto in precedenza, la lunula è quella parte bianca a forma di mezzaluna che si trova alla base dell’unghia. Molto spesso si può vedere, del tutto o parzialmente, su pollice e indice e potrebbe essere nascosta sulle altre dita.

Si tratta della parte visibile della radice dell’unghia, ossia quella da cui si sviluppa la matrice vera e propria. Ha una funzione molto importante in quanto protegge i sottili vasi sanguigni che si trovano al di sotto della superficie.

Fonte foto: Wikipedia

Normalmente è chiara, di un bianco avorio più o meno intenso e occupa circa 1/5 della superficie, ma potrebbe anche alterarsi o cambiare di forma, rivelando qualche possibile problema di salute.

Per questo, nel corso del tempo, è nata una vera e propria “leggenda della lunula”.

Stando alla teoria, questa parte dell’unghia sarebbe in grado di rivelare una patologia differente a seconda del dito sul quale sono visibili alterazioni: l’indice indicherebbe il pancreas, il medio il sistema cardiovascolare, l’anulare quello riproduttivo, il mignolo i reni mentre il pollice, la milza e il fegato.

Ma cosa c’è di vero in questa teoria? Ecco quello che ti serve sapere

Non si può trovare una fonte che dica “questa é una bufala”, perché è praticamente auto-evidente. Le dita tra loro non hanno differenze tali da essere ognuna indice di malattia in un certo organo o sistema. La lunetta é solo il punto in cui viene generata l’unghia.

Questa è la risposta di Gaetano Pezzicoli di Agorà Scienze Biomediche fornita in un articolo pubblicato su Scienze FanPage. 

Sempre sullo stesso articolo si legge una dichiarazione del medico e neurologo Marco Delli Zotti, che spiega che sì, mutazioni nella forma o nel colore delle unghie possono essere un campanello d’allarme, ma non in maniera così specifica.

In sostanza, non è possibile identificare le patologie a seconda del dito ed il fatto che la lunula (come altre parti dell’unghia) possa subire variazioni può segnalare qualcosa, ma questo vale anche per altri aspetti estetici come i capelli, il colorito della pelle, eccetera.

Tuttavia, io, Francesca, non sono un medico, quindi non posso esprimermi con pareri scientifici. Per cui vi invito a leggere anche l’altra “campana” che spiega come dalle singole dita si possano diagnosticare le varie patologie (link dell’articolo su Corriere.it).

Il mio invito, comunque, è sempre quello di prestare attenzione a tutti i segnali del nostro corpo e rivolgersi sempre ad un medico per approfondire. In questo modo ti toglierai ogni dubbio e vivrai serena. Ovviamente non allarmarti per qualsiasi cosa, insomma… ci vuole un po’ di buon senso, ma l’importante è non farsi auto-diagnosi.

E ora, come sempre, a te la parola: sapevi cos’è la lunula? Conoscevi la teoria sulla salute legata ad essa? Dimmelo in un commento!

Fonti:

Corriere.it

Scienze FanPage

Wikipedia

Author: Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

5 Commenti su “Lunula Unghie: cos’è e miti da sfatare [wikinails]

  1. Lulli

    Divertente questo post. Anni fa, un mio collega aveva letto un libro sull’analisi della salute a partire dallo stato delle unghie e mi aveva detto che le striature verticali denuncerebbero scarsa ossigenazione.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.