Lo stress danneggia le unghie?

Molto spesso capitano periodi in cui proprio non riusciamo a tenere le unghie come vogliamo perchè, nonostante le nostre cure e i prodotti rinforzanti, tendono sempre a sfaldarsi e a risultare molli. Forse non sai che uno dei fattori che incide in maniera importante sullo stato di salute delle unghie è lo stress a cui molto spesso, nella vita di tutti i giorni, siamo sottoposti.

Vediamo insieme perchè e come evitarlo!

Lo stress danneggia le unghie: il primo passo

E’ inutile dirti che molto spesso le persone stressate si mangiano le unghie e questo, sicuramente, non fa altro che indebolirle e danneggiarle. L’azione della saliva, corrodente e aggressiva, rende la lamina ungueale e il margine libero più sottile, causando piegamenti, rotture ed altri fastidiosi problemi.

stress danneggia le unghieSe non sfoghi le tue ansie o il tuo stress con l’onicofagia, ma sei comunque in un periodo di forti pressioni emotive, lavorative o familiari, sappi che è normale non riuscire a far crescere le unghie come vorresti.

Non ti preoccupare quindi, non è nulla di grave! L’unica cosa che puoi fare è tentare di arginare il problema con alcuni semplici accorgimenti!

Perchè succede? E come rimediare?

Smettere di mangiarsi le unghie può essere più semplice di quello che credi, soprattutto se il tuo è solamente un periodo passeggero e non hai un vizio cronico. Evita, tuttavia, di portare la ricostruzione in gel, che staccandosi a causa del “rosicchiamento” potrebbe portare via parte della lamina ungueale causando non pochi disagi come, ad esempio, l’onicolisi.

In generale, comunque, è risaputo che la tensione nervosa e il troppo stress causano danni a tutto il corpo, indebolendo le difese immunitarie e rendendo più debole tutto l’organismo. E di certo le unghie non fanno eccezione!

La soluzione? Nell’attesa che il brutto periodo passi non puoi fare altro che tentare di tenerle corte e ben limate, dando loro una forma squadrata o rotonda (dipenderà dai tuoi gusti personali) e usare il meno possibile solventi a base di acetone, smalti troppo pigmentati e prodotti rinforzanti che contengano formaldeide.

Prediligi un bell’impacco naturale, magari a base di oleolito di limone o una bella maschera allo yogurt. Questi piccoli gesti da dedicare a te stessa e alla bellezza delle tue mani ti rilasseranno un po’ e ti permetteranno di avere dita in ordine, curate, anche se non lunghissime.

Molto indicato, inoltre, l’olio essenziale di lavanda. Non solo da frizionare sulle unghie, ma anche da diluire nella vasca da bagno o da aggiungere alle tue creme e lozioni.

lavandaProva a farne cadere qualche goccia su di un fazzoletto di tessuto naturale ben pulito e aspirarlo un po’, la sua azione distensiva e lenitiva ti sarà di aiuto e potrai presto tornare a sfoggiare una manicure perfetta e non segnata da traumi provocati dallo stress!

Ti consigli di leggere anche come realizzare un olio per cuticole fai da te, ti sarà molto utile nel caso in cui il nervosismo ti porti a “mangiucchiare” le pellicine e per rinforzare le unghie durante questo periodo no.

A te è mai capitato che lo stress indebolisse le unghie? Nei periodi “no” si spezzano o si sfaldano? Hai qualche consiglio non elencato qui da suggerirci? Diccelo lasciandoci un commento!

Vota questo articolo, spero ti sia piaciuto =)

Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Written by Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance.
Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

Commenta con Facebook (solo per utenti non registrati)


Nb: i commenti Facebook non concorrono al raggiungimento dei distintivi. Se sei registrata, commenta con il tuo profilo, trovi il modulo "regolare" scorrendo la pagina verso il basso.


7 Commenti

Lascia il tuo commento
  1. Io ho sofferto per anni di unghie molli e sottili. Certo, lo sono ancora, ma la continua applicazione degli smalti le ha rinforzate; tuttavia, il contro è che si sono anche seccate e tendono di più a sfaldarsi. Ho capito che devo alternare periodi di unghie lunghe e smaltate a periodi di unghie più corte, non smaltate e trattate con prodotti naturali e nutrienti. Avere le unghie mollicce non è bello, ma non lo è nemmeno averle secche e dure perché perdono la loro flessibilità, si sfaldano e si scheggiano.

    Vota questo commento
  2. Mi capita che si spezzano o si sfaldano ma portandole lunghe e cambiando spesso smalto non saprei dire se la causa sia lo stress o altro…anche perché sono una persona nervosa e tra una cosa o l’altra sono quasi sempre stressata! Da ragazzina ero onicofagica grave,ora per fortuna non ho più la tentazione di morderle ma nei periodi più stressanti mi capita di mangiucchiare le pellicine.. Anche se so che è sbagliatissimo!!

    Vota questo commento
  3. Lo stress ormai fa parte della mia vita ahahah fortunatamente non mangiucchio le unghie però le ho spesso deboli e con tendenza a sfaldarsi molto facilmente.

    Vota questo commento
  4. Proprio in questi giorni stavo pensando che il miracoloso miglioramento delle mie fosse dovuto allo svegliarmi meno frequentemente quindi essere più riposata. Ho ancora un paio di dita sfaldate, ma le sento più robuste e crescono più in fretta, nonostante da oltre due settimane abbia interrotto i rinforzanti. Mi ispira tanto l’olio di lavanda così avrò le dita profumate!

    Vota questo commento
  5. Sembra che questo articolo l hai scritto per me; circa due settimane fa ho limate tutte le unghie ad una lunghezza corta perché erano più stressate di me; l’olio di lavanda lo uso spesso perché è vero rilassa tanto, ultimamente sto usando quello alla menta piperita che aiuta la concentrazione!!!

    Vota questo commento

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Loading…

smalti unghie corte

I colori di smalto per unghie che stanno bene sull’abbronzatura

Kiko Gel Effect Top Coat: opinione e recensione