Lampada Led per unghie: la maxi guida completa alla scelta del fornetto!

La lampada Led per le unghie è un utile strumento che asciuga gel e semipermanenti molto più velocemente rispetto al tradizionale fornetto UV. Ne esistono diversi tipi, adatti a varie esigenze. Quale scegliere? Quanti Watt deve avere una buona lampada led? La risposta in questa maxi guida all’acquisto!

Lampada LED vs Lampada UV: 

Quali sono le differenze tra la lampada UV e la lampada LED? Prima di tutto, la rapidità nei tempi di asciugatura.

La lampada Led ti consente di velocizzare tantissimo i tempi di polimerizzazione di gel, smalti semipermanenti one step e trifasici, rendendo molto più rapido il tuo lavoro.

Quali sono le tempistiche indicative? Ecco un breve riassunto dei tempi di posa necessari con i diversi tipi di lampada riferiti ad un semipermanente:

  • Lampada UV 36 watt: 2 minuti
  • Lampada LED 9 watt: 2 minuti
  • LED 18 watt: 1 minuto
  • LED 36 e 48 watt: 30 secondi

Come avrai notato, i fornetti led hanno diverse potenze espresse in watt. Avrai sicuramente notato come quella meno potete equivalga ad una UV da 36 watt. Direi che è una bella differenza, non pensi anche tu?

Quali prodotti vanno bene con la lampada LED?

La lampada UV è stata una delle prime innovazioni in campo nails e ha permesso a tantissime ragazze di avviare questa professione durante i primi anni di diffusione di questa tecnica. 

Non tutti i prodotti, però, vanno bene: alcuni semipermanenti vanno utilizzati esclusivamente con la lampada led in quanto non adatti alla tecnologia UV. Al contrario, la LED ti permette di polimerizzare sia i gel da ricostruzione, che tutti i tipi di semipermenente, offrendoti la possibilità di utilizzare un unico prodotto per ogni esigenza.

Esistono tuttavia delle lampade ibride UV/LED, destinate ad un uso professionale. Si tratta di un buon compromesso, tieni però presente che il costo sarà maggiore rispetto ad un fornetto tradizionale.

Lampada LED: quanti watt?

Abbiamo visto prima come la quantità di watt influisca notevolmente sui tempi di asciugatura. Una lampada da 9 watt ci mette due minuti, mentre le più potenti da 36 e 48 ti permettono di tenere le mani in posa solamente per 30 secondi.

Per rispondere alla domanda su quanti watt deve avere un fornetto led, occorre tenere conto delle esigenze di ognuna di noi. Puoi comprare un fornetto meno potente se non hai particolare fretta e la utilizzi per usi domestici oppure sceglierne una da 36 se ne farai un uso professionale o se sei poco paziente.

Io personalmente consiglio di acquistarne una da 36: costano un po’ di più, ma rendono il lavoro molto meno faticoso, anche per chi la usa a casa, ma non ha molto tempo da dedicare alla manicure.

Quanto costa un fornetto LED?

I prezzi variano in base a diversi fattori, primo tra tutti la potenza e il numero di eventuali optional e funzioni aggiuntive come il timer (io lo consiglio), opzioni aggiuntive per i gel, sistema d’areazione.

Partendo dai modelli più basici, i prezzi si aggirano intorno ai 40/50€. Per esempio, su Tuttoperleunghie, ne hanno una da 48 w, dotata di sistema “soft” per evitare il bruciore in caso di uso con i gel, a 49€.

Esistono anche delle lampade meno potenti, da 3, 6 e 9 watt, a costi nettamente inferiori. Sempre su Tuttoperleunghie trovi quelle da borsetta, adatte ai viaggi in quanto provviste di uscita USB, a 15,90€ l’una. Per saperne di più e dare un’occhiata, segui questo link.

Tieni conto che i faretti led durano tantissimo, rendendo la necessità dell’acquisto di una nuova lampada (non si sostituiscono) molto meno frequente e oneroso!

Tu utilizzi il fornetto Led? Se sì, quale hai? Dimmelo in un commento!

Vota questo articolo, spero ti sia piaciuto =)

Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Written by Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance.
Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

7 Commenti

Lascia il tuo commento
  1. Io ho una lampada led/uv molto buona mi sono trovata veramente bene…. da un annetto e più ho cambiato e ho una lampada CCFL che adoro! Asciuga motlo velocemente

    Vota questo commento
  2. Non ho mai usato lampade per gel o semipermanenti. Quello che mi blocca, oltre ad avere la stessa nail art anche per tre settimane, è soprattutto la rimozione: non ho tempo per fissare due appuntamenti per mettere e togliere lo smalto e non mi fiderei a farlo da sola.

    Vota questo commento
  3. 30 secondi significa ultra rapido… io non ho mai usato lampade perché uso solo smalti “tradizionali” ma se in futuro dovessi comprarne una, cercherei quella che consente di velocizzare i tempi… articolo utile 😉

    Vota questo commento

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

malattie delle unghie

Malattie delle unghie: impariamo a conoscerle! [Wikinails]

Moda unghie estate 2018: quali tendenze ci aspettano?