Kit Lasting Color Extreme: opinioni e recensione

Ciao a tutte, finalmente ritorno con la recensione della nuova linea di smalti firmata Pupa Milano che mi ha incuriosita e che, ho notato, ha incuriosito anche voi perché l’avete provata in tante!!!

Kit Lasting Color Extreme: opinioni e recensione

Si tratta di una linea del tutto innovativa costituita da un kit composto dall’Extreme Primer, l’Extreme Top Coat che, insieme al Lasting Color Extreme che più vi piace, avrete un risultato professionale in tre semplici mosse senza l’utilizzo della Lampada UV/LED. La cosa fantastica è che promette una durata media della manicure di 9 giorni.

Ma come ho utilizzato questi tre prodotti che agiscono in combo?
Prima di tutto, dopo aver effettuato la mia manicure di routine, ho applicato, su tutte le unghie, uno strato sottile dell’Extreme Primer.

La texture è abbastanza liquida e, anche grazie al pennello a ventaglio uguale a quello degli smalti Pupa della linea Lasting Color Gel, la stesura è facilitata.

Per quanto riguarda l’asciugatura, io, normalmente, mi avvalgo di un asciugasmalto ad aria per recuperare tempo, quindi le mie unghie erano perfettamente pronte dopo 3 minuti.
Come potete vedere dalla foto il risultato è molto naturale perché il finish del Primer è lucido ed è un bel trasparente limpido!

Ma passiamo allo step per me più interessante: il colore; ho scelto il Lasting Color Extreme num 040, un giallo canarino molto intenso, l’ho acquistato in un periodo un pò particolare della mia vita, in cui avevo bisogno di qualcosa di strong e questa tonalità faceva proprio al caso mio.

Quando ho cominciato ad applicarlo sono rimasta a bocca aperta per la coprenza, un colore particolarmente intenso e brillante; nonostante ciò ho dato una seconda stesura per avere massima omogeneità e precisione.

Per quanto riguarda la texture non sono rimasta molto soddisfatta perchè è leggermente più densa rispetto alla linea permanente in gel; comunque, grazie al pennello a ventaglio che si allarga poggiandolo sull’unghia non ho avuto grossi problemi.

Entrambe le applicazioni si sono asciugate in poco tempo anche perchè la prima è sempre più sottile della seconda per permettere allo smalto di asciugarsi al meglio ed essere pronto per la successiva applicazione.

Questo è un colore che riutilizzerò sicuramente perché credo che con l’abbronzatura sia davvero Top!!!

L’ultimo step per me molto importante in una nail art è il Top Coat, che deve aiutare a mantenere il più a lungo possibile lo smalto e, sopratutto, non deve trascinare via un’ eventuale decoro in micropittura o con acquerelli; in questo caso non posso dire se il secondo obiettivo questo top coat lo raggiunge perché non ho realizzato nessuno decoro a mano ma ho applicato semplicemente degli adesivi e degli strass, ma posso dire che a durata, svolge bene il suo lavoro!

Questo prodotto è stata una vera scoperta, per niente denso come i soliti top coat a cui sono abituata, una texture liquida che, grazie anche allo stesso pennello del Primer, permette di sigillare completamente la superficie ungueale.

Ha un finish molto lucido che rende lo smalto ancora più brillante di come era all’inizio; lo proverò su una nail art in micropittura per vedere se trascina il disegno oppure no…quindi incrociate le dita per me!!!

Tempi di asciugatura: 10-15 minuti anche se io termino questo step immergendo le mani in acqua fredda per neanche un minuto in modo da “congelare” tutti i prodotti applicati!

La cosa bella del Top Coat Extreme di Pupa è che, nonostante le unghie si piegassero per colpa delle mie sbadatezze, non si è mai spaccato e non ha mai creato crepe sull’unghia.

In definitiva la manicure è durata 10 giorni circa in cui, su indice e medio della mano destra, per colpa di una settimana intensa di appunti all’ Università, lo smalto si è sbeccato un pò, invece il mignolo della mano sinistra si è spellato dal giro cuticole al nono giorno.

Per la rimozione ho utilizzato un semplice dischetto di cotone e un solvente senza acetone; dopo aver atteso qualche secondo che il solvente agisse ho tolto tutto lo smalto trascinando il dischetto verso il margine libero dell’unghia e il risultato è stato ottimale, niente unghie macchiate nè rovinate!!!

In caso voleste vedere quest ultimo passaggio a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=xkmc2ORn-BQ trovate il mio video su You Tube in cui mostro come rimuovo la manicure dopo 10 giorni!!

Spero che la mia review vi sia stata utile; sicuramente acquisterò altre tonalità di questa linea ma quando saranno in offerta, anche se il prezzo, secondo me, vale la validità del prodotto!!!
A presto
Patrilina81

Hai provato anche tu un prodotto per unghie, uno smalto o un accessorio manicure e vuoi condividere con noi le tue opinioni? Inviaci la tua recensione, potresti essere scelta per diventare tester! Tutte le informazioni in questa pagina.

Vota questo articolo, spero ti sia piaciuto =)

Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Written by patrilina81

Patrilina è una blogger e youtuber appassionata di nail art e di bellezza Bio.

Commenta con Facebook (solo per utenti non registrati)


Nb: i commenti Facebook non concorrono al raggiungimento dei distintivi. Se sei registrata, commenta con il tuo profilo, trovi il modulo "regolare" scorrendo la pagina verso il basso.


13 Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Loading…

come recuperare lo smalto secco

Come recuperare uno smalto secco o denso?

Kiko Mini Nail Laquer: opinioni, recensione, swatches del numero 15, Vermillion Red