Essere Onicotecnica: intervista a Veronica Montalbano!

Cosa vuol dire essere onicotecnica oggi? Con l’intervista a Veronica Montalbano inauguro questa rubrica dedicata a tutte le ragazze (e perchè no, anche i ragazzi) che hanno deciso di trasformare la loro passione per le unghie in un vero e proprio lavoro

Essere Onicotecnica: intervista a Veronica Montalbano

D: Ciao Veronica , prima di tutto, presentati alle nostre lettrici:

R:  Salve a tutti, mi chiamo Edvige Veronica Montalbano ho 39 anni e abito in provincia di Roma.

D: Quando hai deciso di diventare onicotecnica?

R: Ho sempre amato curarmi le mani e le unghie e circa 3 anni fa ho deciso di diventare onicotecnica, ma il mio percorso vero e proprio è iniziato un anno fa quando mi sono iscritta al corso per onicotecnica riconosciuto dalla Regione Lazio.

D: Cosa vuol dire, secondo te, essere onicotecnica nel 2018?

R: Essere onicotecnica nel 2018 non è semplice, perché bisogna essere sempre al passo con i tempi, essere sempre aggiornate sulteriori novità e sui nuovi metodi di ricostruzione unghie e non solo. Quindi seguire corsi di aggiornamento.
 
D: Come ti vedi tra un anno? Che progetti hai?
 
R: Come mi vedo fra un anno? Naturalmente ancora a svolgere questo mestiere con la speranza di diventare una master o magari aprire un mio nail center
 
D: Ultima domanda: cosa consiglieresti alle ragazze che hanno intenzione di iniziare con questa professione?
 
R: Alle ragazze che vogliono intraprendere questo percorso consiglio di essere certe di ciò che stanno per fare, perché essere onicotecnica non è solo un lavoro, ma soprattutto è una passione. Se intraprendete questo percorso solo per guadagnare vi dico di evitare. Ci saranno momenti in cui vi sentirete demorallizzate perché penserete di non aver raggiunto i vostri obiettivi. Ma ricordate che con la passione e la pratica vedrete i risultati. A tutte le ragazze che vogliono diventare onicotecniche auguro IN BOCCA A LUPO.
 
E MI RACCOMANDO DEDICATE TEMPO ALLA FORMAZIONE È IMPORTANTE! 

Ecco una gallery con i migliori lavori di Veronica. Fammi sapere quale ti piace di più.

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”40″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”1″ thumbnail_width=”100″ thumbnail_height=”100″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”10″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”0″ slideshow_link_text=”[Mostra slideshow]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

Se sei interessata anche tu a comparire in un’intervista per la nostra rubrica “Essere Onicotecnica”, inviaci una mail all’indirizzo [email protected] oppure un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook!

Vota questo articolo, spero ti sia piaciuto =)

Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Written by Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance.
Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

13 Commenti

Lascia il tuo commento
  1. In bocca al lupo per questa professione/passione sicuramente piena di soddisfazioni, ma anche impegnativa non fosse altro che per le pretese sempre maggiori che ti riverseranno le clienti contagiate dalle foto e dagli articoli sui social. Credo che tu sia in continuo aggiornamento anche di pazienza 😉 però è stupendo creare capolavori con le proprie mani. Mi piace moltissimo questa nuova rubrica.

    Vota questo commento
  2. Ciao Veronica scusami se mi permetto… nell’ultima domanda hai risposto … essere onicotecnica non è solo un lavoro, ma soprattutto è una passione… scusa se mi permetto di ribadire, in parte sono d’accordo con te perchè se alla base se non c’è la passione per questo mondo così ampio non puoi farlo diventare il tuo lavoro…. Io sono un estetista e perciò anche io ho frequentato diversi corsi di unghie (perchè nella mia regione non è riconosciuto il lavoro di onicotencnica) una sfiga, però vabbè andiamo avanti xD io direi che è una passione ma è soprattutto un lavoro, per il semplice motivo, che oggi giorno viene tutto sottovalutato e come ben sappiamo, noi come altre ragazze che hanno intrapreso questo mondo, che dietro a ciò che può sembrare una “cavolata” come stendere lo smalto ricostruire l’unghia ecc… c’è dietro tutto un sapere specifico al fine di prendersi cura dell’unghia per evitare eventuali danni. Ti chiedo scusa se mi sono permessa, ma credo non sia una cosa da sottovalutare perchè oggi giorno sento sempre più ragazze che fanno ad esempio il semipermanente da sole e poi si lamentano del fatto che ci sono dei danni alle loro unghie ecc ma di questi potrei farti altri 1000 esempi…
    Veronica spero tu non te la sia presa… ma la mia era più una sorta di spiegazione a chi magari sottovaluta il nostro lavoro!

    Vota questo commento

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

unghie fragili rimedi naturali

Unghie fragili: 5 rimedi naturali TOP da provare subito!

Smalti Essence primavera estate 2018: quali sono le principali novità unghie?