Ecco perchè non bisogna improvvisarsi onicotecniche [post chiacchiericcio]

ricostruzione unghie con allungamento

Avete presente quelle simpatiche vecchiette che attaccano bottone con chiunque e iniziano a chiacchierare senza sosta? Ecco, a me è capitato diverse volte, soprattutto sui mezzi pubblici. Ma la chiacchierata di un paio di giorni fa mi ha fatto molto riflettere sulla questione: non bisogna improvvisarsi onicotecniche. Vi spiego come è andata e vi invito a dirmi cosa ne pensate nei commenti.

Il gel e la muffa sulle unghie

Mi sono seduta accanto a questa incantevole signora piuttosto anziana, ma ben curata, con unghie smaltate di rosso fuoco ovali, sopracciglia disegnate, rossetto e un trucco che farebbe invidia a moltissime ragazze esperte. La signora (Amelia) ha guardato le mie unghie e mi ha chiesto: “E’ gel?”.

Un po’ stupita dalla domanda, le ho risposto ” No signora, è un semipermanente, praticamente si mette come uno smalto normale e poi si passa sotto il fornetto”.

Lei sorride e mi dice: “cara, te le fai da sola?”. Io annuisco e le spiego che ho imparato a mettere il semipermanente da sola, ma che ho fatto anche il corso da onicotecnica, dove mi hanno dato qualche indicazione su come usare i prodotti di questo tipo.

Dopo una serie di chiacchiere su come da giovane fosse impensabile avere le unghie lunghe e laccate, ma che lei se ne fregava altamente e lo faceva lo stesso, mi ha raccontato che sua nipote si era fatta fare le unghie con “il bianco sulla punta” (immagino intendesse la french) da una sua amica e che …. le era venuta la muffa!

E’ inutile dirvi che ho subito chiesto se l’amica avesse frequentato un corso, se era un’estetista di professione o comunque se avesse avuto un minimo di preparazione per eseguire lavori in gel. Lei mi ha guardata, ha stretto le spalle e ha detto testuali parole:

” No, lei ha imparato da sola con Tubeiù”. 

Credo che in questa frase ci sia tutto il succo del discorso. A quanto ho potuto capire l’amica non ha fatto nessun corso, ha guardato semplicemente uno dei molti tutorial su Tubeiù e nell’eseguire una french alla nipote della cara signora, deve aver sbagliato qualcosa.  Inoltre immagino che anche il prodotto non fosse buono, perchè usando gel europei e di alta qualità queste cose non accadono.

Il risultato? Le è venuta la muffa alle unghie! Eh, sì, perchè questo accade quando la ricostruzione/copertura non aderisce bene alla superficie dell’unghia per errori tecnici nella preparazione. La conseguenza è la creazione di sollevamenti e infiltrazioni di umidità, che sono l’ambiente ideale per la proliferazione di muffe e funghi.

Sebbene sia una cosa curabile, è molto fastidiosa, puzza e bisogna andare dal medico per assumere o applicare localmente dei medicinali appositi.

Insomma, questa signora, nella sua semplicità, ha espresso perfettamente quello che sostengo da molto tempo: non ci si improvvisa onicotecniche! So che i corsi sono onerosi e che le Regioni stanziano sempre meno fondi per la formazione professionale, ma piuttosto provate tecniche meno rischiose, fatevi insegnare qualcosa da un’amica o parente che abbia fatto un corso da estetista.

Eviterete moltissimi problemi a voi stesse e alle persone che vi danno fiducia facendosi fare le unghie da voi!

PS: per chi non l’avesse capito Tubeiù sarebbe You Tube xD

Ciao! Se vuoi restare in contatto con noi, seguici anche su Instagram =)



Iscriviti alla newsletter settimanale e ricevi via mail le migliori novità dal mondo unghie e le anteprime sulle attività di testing e invio campioni omaggio da parte dello staff!

Dopo la registrazione, controlla la tua mail e conferma la tua iscrizione =)


Scritto da Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

Leggi tutti i posts di Francesca L.

7 Commenti su “Ecco perchè non bisogna improvvisarsi onicotecniche [post chiacchiericcio]”

  1. Ecco!Anche io ho imparato tutto da sola, qualche volta guardando i tutorial, chiedendo e “spiando” in giro le professioniste…ma non mi lancio mai troppo oltre, con prove ed esperimenti sulle altre.La muffa sulle unghie mi terrorizza…come gli scarafaggi, come le cimici in questo periodo!E piuttosto che evitarle, farei di tutto!

  2. Altra ragazza cui perennemente le persone anziane e non attaccano bottone in bus, presente! E comunque anch’io non disdegno proprio perché c’è sempre da imparare. Penso sia assolutamente da evitare l’improvvisazione in vari campi, compreso questo così delicato.

  3. Purtroppo è vero, molte si improvvisano onicotecniche solo per aver visto alcuni video su Youtube. Proprio di recente una mia conoscente ha fatto un’uscita del genere: “Voglio comprare il kit gel, ho visto qualche video su Youtube e ho capito tutto!”

  4. Su Tubeiù ho imparato come fare i gioielli con le perline… credo che non sia pericoloso vero? Era per sdrammatizzare.
    Una collega mi ha riferito di una sua conoscente a cui erano venuti i funghi alle unghie dei piedi dopo averle tenute per tutta l’estate; non so se fosse gel o semipermanente, ma credo che dopo un po’ vadano tolti, vero?

  5. “Tubeiù” mi ha fatto morire dal ridere XDDD Che carina la signora! Ma solo a me ad attaccare bottone capitano le streghe polemiche e rompiballs?!
    Comunque, sentitevi libere di darmi uno schiaffo virtuale sulle mani, perché anche io mi sono fatta la ricostruzione in gel seguendo i tutorial su Youtube. A mia discolpa, però, dichiaro di non aver osato pensare di farlo ad altre persone e di aver usato prodotti di buona qualità, e infatti non ho avuto problemi. Il motivo per cui ho smesso di farmelo era lo sbattimento nell’applicazione e nella rimozione, e l’indebolimento delle unghie naturali.
    Quella ragazza avrà usato un kit cinese o avrà dimenticato l’esistenza dei disinfettanti. Purtroppo da quando la ricostruzione unghie è di moda un sacco di incompetenti ci si buttano a pesce per farsi la 20 euro, ma non è così che funziona. Ogni volta che si va a trattare una parte delicata ci si deve rivolgere a una persona esperta, che possibilmente abbia un attestato.

  6. da ridere questa storia ???? Io sono per il merito e non mi piace quando persone senza preparazione si spacciano per esperte, si può imparare anche da autodidatta ma almeno avere onestà e umiltà di dire che non si è esperte…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.