Giradito cause e rimedi

Il giradito, il cui nome scientifico è patereccio è un’infezione di origine batterica che colpisce le dita, in particolare la zona cuticole e che spesso provoca dolore, gonfiore e formazione di pus. Molto comune in chi si mangia le unghie e si rosicchia le pellicine,  questo disturbo sparisce nel giro di qualche giorno e può essere curato anche con rimedi naturali atti a lenire l’infiammazione e a sgonfiare la zona colpita.

giradito

Come al solito vi ricordo che questo articolo non ha valore medico: in caso di sintomi molto fastidiosi o sospetti non auto medicatevi, rivolgetevi allo specialista e non assumete sostanze non prescritte da un dottore.

Pronta a partire? Allora passa alla prossima pagina per scoprire quali sono le principali cause del giradito.

Scritto da Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

Leggi tutti gli articoli di Francesca L.

5 Commenti su “Giradito cause e rimedi”

  1. A me è successo. mi hanno dato una crema antibiotica e non mi hanno detto di coprirlo.. Questo forse ha contribuito al fatto che la situazione peggiorasse notevolmente. Non riuscivo a dormire dal dolore che era talmente forte da piangere. Prendevo antidolorifico e antinfiammatorio 3 volte al giorno e niente….. Allora sono andata in ospedale dove mi hanno provato a fare un’anestesia infilandomi degli aghi alla base del dito e non hanno funzionato quindi hanno dovuto procedere con un taglio a vivo per uscire il pus. Non vi dico il dolore. mi hanno dato antibiotico per bocca molto forte, solo dopo qualche giorno ho cominciato a vedere qualche risultato e di mia iniziativa ho fatto un buchino con un ago sterile per fare uscire il pus che si era ricreato che stavolta sembrava più liquido… piano piano si è creato l’effetto bolla e adesso è appena andata via la pellicina morta. Risultato? ho la base dell’unghia scoperta, la pelle comincia sotto di essa e non è il massimo della cosa… Spero riuscirò a farlo tornare come prima…. ma ho qualche dubbio! 🙁

  2. Quantge volte ho avuto questa malattia, specialmente durante le vacanze in montagna a marlengo, perchè da bambina mangiavo sempre le unghie. Mia mamma prendeva di sera la mollica del pane un pò dura e la immergeva nel latte tiepido, poi mi metteva questo impacco sul dito e poi lo fasciava. Durante la notte faceva male, sentivo pulsare in continuazione e il giorno dopo la parte con il pus era molto liscia e si poteva appena appena schiacciare e il pus usciva subito e il male era sparito. Funziona davvero. Saluti da Monica di https://www.lamaiena.it/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.