Come limare bene le unghie? La guida completa con tutto quello che ti serve sapere!

By | Luglio 16, 2018

Limare le unghie: un’operazione comune quanto insidiosa perchè, se da un lato è vero che la limatura è parte della routine beauty di ogni donna, dall’altro lato un procedimento sbagliato potrebbe rovinare il margine libero, sfaldarlo, creare antipatiche rotture. Come limare bene le unghie, quindi? Ecco una guida completa e dettagliata dalla A alla Z!

Limare le unghie: operazioni preliminari

Per limare bene le unghie occorre rimuovere tutto lo smalto, chiaro o scuro che sia. E’ consigliabile eliminare anche qualsiasi traccia di rinforzanti, basi, trattamenti o oli in modo da avere un’idea chiara e precisa della lunghezza che vogliamo raggiungere.

Non è necessario tenere a bagno le mani, anzi, ho personalmente notato che sulle unghie bagnate la limatura è più difficile perchè risultano troppo mollicce. Quindi, ti consiglio di farlo dopo aver provveduto a sistemare le cuticole e dopo aver asciugato con cura le dita.

Prima di proseguire ti consiglio di pensare sin da subito alla forma e alla lunghezza che vuoi ottenere: mandorla, quadrata, ovale? Decidilo prima in modo da non doverti correggere in corso d’opera.

limare le unghie

Disegnato da Freepik

Quale lima per unghie usare?

La lima per unghie è importantissima e la scelta non va lasciata al caso. Ci sono diverse lime in commercio, ognuna adatta ad una particolare esigenza. In generale, tuttavia, mi sento di sconsigliare assolutamente le lime in acciaio, che scaldano il margine e possono provocare sfaldature/sfogliamenti.

Opta per una lima in cartone, universale e più delicata rispetto a quelle in metallo. Il panorama è veramente molto vasto, le proposte in commercio sono tantissime, anche low cost.

Se invece hai bisogno di una vera e propria coccola per le tue unghie, ti consiglio la lima in vetro. Non scalda l’unghia ed è molto meno aggressiva rispetto a quella in cartone. E’ perfetta per chi soffre di sfogliamenti, unghie troppo molli o che tendono a spezzarsi.

Ma non solo: può essere usata su unghie sane e senza problemi, soprattutto per arrotondare o smussare gli angoli.

lima in vetro

Come limare le unghie: il giusto movimento da compiere

Ora che abbiamo deciso che forma dare, la lunghezza da raggiungere e abbiamo la lima giusta, possiamo iniziare con la limatura vera e propria.

Esistono alcune regole d’oro che devi seguire per non rovinare il margine e permettergli di crescere senza problemi:

Non fare eccessiva pressione con la lima. Una forza eccessiva mette a dura prova la resistenza delle unghie. Procedi delicatamente, il risultato sarà migliore! Ci impiegherai qualche minuto in più rispetto allo strofinare con forza, ma ti assicuro che è tempo speso bene.

Non limare le unghie muovendoti avanti e indietro. Ecco un punto assolutamente focale della corretta limatura. Il movimento “avanti e indietro” da un lato all’altro è sbagliato. Il movimento giusto è muovere la lima in maniera fluida in un solo verso, procedendo da un lato verso il centro.

Questo modo di procedere non danneggerà la superficie ungueale e farà in modo che tu possa vederla crescere sana, forte e robusta, proprio come hai sempre desiderato!

ricostruzione opacizzare unghie gel

E ora che sai qual è il giusto movimento da compiere, cos’altro devi sapere? Beh, ci sono ancora tanti consigli da scoprire. Vediamoli subito!

Limare gli angoli: come si fa?

Abbiamo accorciato e rifinito il margine, ma a seconda della forma che vogliamo ottenere occorre anche limare gli angoli. In generale ti posso dire che anche se ti piacciono le unghie quadrate, dovrai smussarli lo stesso per evitare rotture.

Per procedere è necessario adottare gli stessi accorgimenti che ti ho citato prima, sempre eseguendo un unico movimento fluido dall’interno verso il centro. Non premere con forza la grana sull’unghia perchè potresti rischiare delle rotture.

Consigli utili per limare bene le unghie

Abbiamo detto che occorre avere un’idea della forma e della lunghezza che vogliamo ottenere. Per evitare errori, soprattutto se non vuoi abbassarle troppo, dovrai procedere per gradi. Ossia dovrai inizialmente mantenerti più “alta” rispetto alla lunghezza desiderata.

Questo ti darà modo di limare progressivamente e di non commettere l’errore di accorciarle troppo.

Per controllare di aver raggiunto la stessa forma e la stessa lunghezza su tutte le dita, guardale da dietro. Sì, perchè la vista frontale non sempre ti dà un’idea chiara. Gira la mano verso il palmo e analizza i singoli margini uno per uno.

Quando sarai soddisfatta analizza il bordo delle tue unghie, se rimangono residui di limatura o piccoli strati sottili, eliminali delicatamente con la lima, oppure rifinisci con un buffer. Puoi usare anche la lima in vetro, se vuoi, per un’azione più delicata.

E per un risultato perfetto?

Buffer: amico delle unghie

Il buffer non serve solo prima della ricostruzione in gel o acrilico, è un ottimo amico anche delle unghie naturali. Ti può servire per diverse cose, primo tra tutti per levigare la parte “sotto” del margine libero, evitando che si creino degli antipatici strati causati da residui di limatura.

buffer mattoncino

Oltre a questo, si rivela molto utile durante la rifinitura degli angoli e potrai usarlo anche per opacizzare leggermente il letto ungueale (la parte rosa, per intenderci) se hai dei piccoli dislivelli.

Siamo arrivate alla fine di questo lungo percorso-guida dedicato a come limare bene le unghie. Spero di essere stata abbastanza chiara ed esaustiva, ma se avete domande, correzioni o aggiunte da fare, sentitevi libere di scrivere nei commenti.

E ora, a te la parola: come limi le tue unghie? Ti attieni alla procedura giusta oppure “pecchi” in qualcosa? Fammelo sapere!

Author: Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

5 Commenti su “Come limare bene le unghie? La guida completa con tutto quello che ti serve sapere!

  1. Lulli Post author

    Lo so che dovrei usare la lima in vetro o almeno quella di cartone, ma mi danno davvero troppo fastidio, almeno gli altri passaggi li seguo bene.

    Reply
  2. Chiara

    Io uso la lima in metallo…e talvolta non sono nemmeno troppo delicata.Adoro questi articoli perchè mi “bacchetto” da sola e mi riprometto ogni volta che cambierò lima…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.