Quale base per unghie usare?

Prima di ogni passata di smalto e di ogni nail art è indispensabile utilizzare una buona base per unghie protettiva e che eviti che il colore venga a contatto direttamente con la superficie dell’unghia macchiandola.

Ma quale base per unghie scegliere? Quanti tipi ne esistono? In questa breve guida parleremo di come scegliere la base coat giusta per le proprie esigenze!

Basi rinforzanti:

Se il vostro problema sono le unghie fragili e volete farle crescere quello che serve è una base per unghie rinforzante. Ce ne sono di tanti tipi e altrettanti brand le commercializzano. Come orientarsi?

Innanzitutto evitate tutte quelle basi protettive e rinforzanti che contengono Formaldeide. In alcuni barattoli ( come quelli di Essence) è espressamente indicata la presenza di questa sostanza. In altri questo ingrediente è sapientemente nascosto nell’INCI, in questo articolo trovate qualche suggerimento per riconoscerlo e un elenco delle marche e degli smalti che lo contengono.

base per unghie

Per chi ha le unghie che si spezzano:

E’ consigliato un prodotto che contenga dei sali minerali o fibre di Nylon, come il “Bouclier de l’Ongle” di Mavala. Se invece crescono, ma si sfaldano occorre utilizzare una base per unghie apposita, come quelle prodotte e commercializzate da Essence ( linea XXL nail protector, fate attenzione alla presenza di formaldeide).

Basi antigiallo: 

Adatte a chi ha le unghie ingiallite dal fumo o dall’età. Queste basi per unghie contengono microparticelle di viola o celeste che creano un effetto ottico sbiancante dovuto al fatto che questi colori ” assorbono” il color giallo essendo suoi complementari. Soluzione ideale per chi porta spesso unghie senza smalto oppure per chi non in passato non ha utilizzato basi protettive e se le ritrova macchiate.

Basi per unghie leviganti:

Ci sono donne che hanno le unghie rigate per via dell’età oppure per via di una precedente ricostruzione. Questi prodotti aiutano a livellare le imperfezioni rendendo più facile la stesura dello smalto.

Piccolo consiglio:

Se utilizzate colori di smalto molto forti come il rosso, il nero, il verde e il blu mettete due passati di base, per evitare di ritrovarvi le unghie giallastre o, peggio ancora, verdognole.

Tra le migliori, ti segnalo:

E ora come sempre a te la parola: quale base per unghie utilizzi? Hai un marchio preferito? Lasciami i tuoi commenti e discutiamone insieme!

Vota questo articolo, spero ti sia piaciuto =)

Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Written by Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance.
Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

7 Commenti

Lascia il tuo commento
  1. Alternando lo smalto normale al semipermanente a volte ho le unghie un po’ secche e si sfaldano,quindi uso sempre la base fortificante,e non sono affezionata in particolare a una sola:ne provo ogni volta una nuova.

  2. Devo decisamente usare sempre la base per tentare di ridurre lo sfaldamento. Ho notato che lo smalto, quando dura almeno una settimana, contribuisce a proteggerle e mi permette di vederle crescere meglio. Non è una scusa, davvero!!! Lo smalto mi fa bene.

  3. Sono alla continua ricerca della base ottimale per le mie unghie che si spezzano e si sfaldano. Quelle con cui mi sono trovata meglio quest’estate sono state quelle di Pupa: ho alternato Attiva crescita e Ultra rinforzante (abbinati a un gel rigenerante e un olio trifasico nutriente, rispettivamente, ma non più in commercio).
    Anch’io come Lulli noto che le unghie si spezzano di meno con lo smalto; infatti, senza mi si rompono anche con i capelli…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

Materiali: kit stamping in silicone rigido Essence

unghie-lunghe-300x300

Come far crescere le unghie lunghe? 5 consigli utilissimi!