Smalti peel off: cosa sono, vantaggi e svantaggi

foto di Francesca6

Avere una manicure invidiabile e perfetta in ogni occasione è il sogno di tutte le donne, ma spesso gli impegni quotidiani impediscono un’adeguata applicazione dello smalto, oltre a rovinarlo con il passare dei giorni. Per facilitare non soltanto l’applicazione, ma soprattutto la rimozione, e garantire una buona durata allo smalto sono nati i cosiddetti smalti a rimozione rapida, o meglio smalti peel off.

Che cosa sono gli smalti peel off

Come è facile intuire dal nome stesso, questi smalti sono molto apprezzati per la loro particolarità, ovvero la capacità di essere rimossi senza l’utilizzo di solventi, semplicemente sollevando un lembo e tirando via la patina che ricopre l’unghia.

Gli smalti caratterizzati da questa tecnologia sono disponibili sul mercato in un’ampia varietà di colorazioni e non si rivolgono soltanto a chi è alla ricerca di uno smalto colorato, ma anche a chi vuole rendere uno smalto già in suo possesso facilmente removibile.

Foto di Patrilina, qui trovi la recensione

Esistono infatti in commercio, proposti sia da brand famosi che da marchi privati, base coat e top coat che consentono di rendere un comune smalto un prodotto di facile e rapida rimozione.

Foto di Francesca6  trovi la recensione dello smalto utilizzato qui.
Foto di Francesca6 trovi la recensione dello smalto utilizzato qui.

Questa tecnologia viene anche applicata ai semipermanenti, che risultano così più facili da togliere e senza particolare stress per l’unghia.

Per quanto riguarda la durata invece, uno smalto facile da rimuovere può resistere sulle unghie da un minimo di 2-3 ad un massimo di 7 giorni, a seconda di come vengono utilizzate le mani.

Vantaggi e svantaggi degli smalti peel off

I vantaggi di questo genere di smalto per unghie sono da subito evidenti: grande scelta di colorazioni, possibilità di risparmiare rispetto all’applicazione di uno smalto semipermanente o di una manicure in gel e velocità nella rimozione senza solvente. Ad esempio, questa tipologia di smalto si rivela molto utile per tutte le nuance glitterate, che di solito ci fanno dannare non poco al momento di toglierle!

Minori sicuramente sono gli svantaggi, tra i quali figura indubbiamente la durata, specie se paragonata ai risultati di gel e semipermanente, oltre alla possibilità di rimuovere accidentalmente parti di smalto se non sigillato adeguatamente con un buono strato di top coat.

Alcuni, inoltre, potrebbero indebolire l’unghia, se la formulazione si “aggrappa” troppo alla superficie ungueale la rimozione non sarà facilissima.

Foto di Chiara, qui trovi la recensione completa

Se anche tu desideri che le tue mani rimangano belle più a lungo non esitare a sperimentare questo genere di smalti, magari abbinando una nail art per impreziosire le unghie!

Dove comprare gli smalti peel off

Come abbiamo accennato in precedenza gli smalti peel off sono facilmente reperibili: Catrice, Essence e molti altri marchi venduti nelle profumerie li propongono a prezzi abbastanza low cost.

Se invece vuoi approfittare della comodità di acquistarli su internet, ti consiglio di dare uno sguardo ad Amazon: in questa pagina, trovi tante proposte di smalto tradizionale, basi e anche di semipermanenti. Dai subito uno sguardo!

E tu, hai mai usato gli smalti Peel Off? Come ti sei trovata? Diccelo in un commento!

Written by Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance.
Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

7 Commenti

Lascia un commento
  1. Non ho mai provato smalti peel off, ma un paio di volte ho provato a ricrearli utilizzando la colla vinavil come base, dopo aver applicato la solita base protettiva. Il risultato non è stato soddisfacente, probabilmente per colpa della base, ed è stato necessario ricorrere al solvente. Mi hanno sempre incuriosita gli smalti glitter peel off, ma dopo le recensione dubito li acquisterò.

  2. Io sinceramente li adoro! Tant’è che l’anno scorso avevo fatto anche un articolo per farli conoscere meglio a tutte 🙂
    E ora sono curiosa di provare la nuona linea Glitter della Essence. A proposito: Francesca mi sai già dire se sono già arrivati nei negozi?

  3. Anni fa ho ancquistato un set della Essence di smalti semipermanenti Peel Off. La pecca stava nella durata! Tanti passaggi: primer, base, smalto, top coat che andavano asciugati in lampada per poi iniziare a sollevarsi da soli in neanche 5 giorni! Una vera delusione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Come usare il nail art foil

Smalto Rosso Rame 702 Magnetic Nail Lacquer Kiko: opinioni, recensione e swatches