Mangiarsi le unghie è pericoloso? Fa male? Ecco i rischi dell’onicofagia

Abbiamo più volte parlato della brutta abitudine di mangiarsi le unghie spiegando i principali rimedi per smettere e come affrontare questo problema. Ma è pericoloso? Quali rischi si corrono? Vediamolo insieme!

L’onicofagia, ovvero il vizio di mordersi questa determinata parte del corpo, è un problema che affligge moltissime persone ad iniziare dalla tenera età. Non è raro infatti imbattersi in bambini e bambine che tengono continuamente le dita in bocca rosicchiando il margine libero e le pellicine che circondano le unghie.

Molto spesso si tratta di un disturbo di origine nervosa che investe anche gli adulti o gli adolescenti timidi, remissivi o che hanno problemi relazionali. Ma questo è un discorso molto complesso, da affrontare con uno specialista, quello che illustreremo brevemente qui è un articolo mirato a capire se questa cattiva pratica possa essere pericolosa o compromettere in qualche modo la salute.

mangiarsi le unghie

NB: articolo a carattere informativo, ma senza alcuna valenza medica. Non procedete in alcun modo ad autodiagnosi o automedicazioni senza un preventivo consulto medico. Grazie!

Mangiarsi le unghie è pericoloso? Quali sono i rischi?

Pensa a quante cose tocchi ogni giorno: denaro, poggiamani dei bus, carrello della spesa e tutti gli oggetti che quotidianamente ci capitano sotto mano. Hai pensato a quanti germi e batteri potresti veicolare nel tuo organismo proprio tramite l’atto di mangiarti le unghie?

Questi batteri possono essere fonte di infiammazioni della mucosa orale, oltre che di disturbi come, ad esempio, il raffreddore.

Inoltre devi tenere anche conto che il gesto di rosicchiare in continuazione il margine ungueale o le cuticole mettono a dura prova i denti che, alla lunga, possono logorarsi o assumere posizioni non corrette soprattutto se l’onicofagia è presente nei bambini molto piccoli.

mangiarsi le unghie è pericoloso

 

Ed infine sappi che le unghie e le pellicine che le circondano hanno l’importante ruolo di proteggere le mani dall’aggressione di batteri e funghi. Mangiandotele e mordendole puoi contrarre alcune infezioni provocate dalla penetrazione di nemici indesiderati al di sotto della pelle.

Uno dei classici disturbi è la malattia da giradito, un’infezione che causa gonfiore, pus e che si combatte con creme specifiche ed antibiotico.

Spero con questo articolo di averti fatto un po’ di chiarezza. Certo non si tratta di patologie gravi o incurabili, ma sempre meglio evitarle, non credi? Per maggiori informazioni ti invito anche ad approfondire leggendo la guida dettagliata sulle malattie delle unghie e sui buoni motivi per smettere con l’onicofagia.

Spero di esserti stata utile e ti invito, come sempre, a lasciami i tuoi commenti!

Scritto da Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

Leggi tutti gli articoli di Francesca L.

6 Commenti su “Mangiarsi le unghie è pericoloso? Fa male? Ecco i rischi dell’onicofagia”

  1. Mannaggia, io ho questo tipo di problema sopratutto quando preparo gli esami all’università e in periodi di forte stress…la cosa positiva è che ho l’abitudine di lavare spesso le mani ma sono consapevole che ciò non basta!

  2. Posso sfogarmi un po’ con voi? Se ho iniziato a mangiare le unghie la colpa è della mia maestra delle elementari che mi usava come tampone per i bambini più irrequieti ed ogni giorno tornavo a casa innervosita per tutti i dispetti che mi avevano fatto!! Poi ho scoperto gli smalti magnetici di Kiko…

  3. Io le ho mangiate da bimba perché non ero capace di tagliarle e dopo le limavo, mi sentivo pure brava poi però anni dopo, per colpa di una prof che mi angosciava, ho iniziato a mangiarmi le pellicine che è veramente brutto e rischioso. I vizi non sono facili da smettere, ma ho smesso. Spero che leggere questo articolo e i nostri commenti, della serie ci siamo passate in tante, aiuti chi adesso fatica a smettere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.