Lo smalto dura troppo poco? Ecco perchè succede! [Post chiacchiericcio]

Leggendo le vostre recensioni, molto spesso mi capita di scoprire che a voi alcuni smalti durano molto di più rispetto a me. Ad esempio, alcune review di Chiara e Lucia hanno portato a chiedermi “perchè a me lo smalto dura molti giorni in meno?”. E così ho fatto qualche ricerchina e sono pronta a rispondere alla domanda. Vuoi scoprire anche tu perchè lo smalto dura troppo poco? Allora, continua la lettura 😉

Lo smalto mi dura troppo poco: svelato l’arcano mistero

Prima di andare avanti vorrei precisare alcune cose. La differenza di durata che ho riscontrato tra molte di voi e me riguarda un po’ tutti i marchi e si è verificata anche mettendo il top coat.

Se non avessi applicato il topper oppure avessi fatto le pulizie senza guanti, avrei trovato subito una motivazione al mio quesito, ma dato che io presto sempre attenzione a questi punti, non riuscivo a spiegarmi perchè a me la manicure con lo stesso colore, stesso prodotto e stesso brand durasse anche 2-3 giorni in meno.

Molte di voi riescono a portare la manicure per 5-6 giorni, mentre per me è un traguardo se arriva a 3. Ho iniziato a pensare che fosse un problema solo mio, ma poi alcune mie amiche mi hanno confermato che anche a loro capita sovente, a prescindere che lo smalto sia Pupa, Kiko, Essence, Collistar o di marchi più costosi, come OPI.

Oltre a Gugolare la mia domanda e ricevere tante risposte contrastanti, ho deciso di analizzare la mia nails-routine per provare a comprendere quale fosse il problema. Pronte a scoprire il risultato delle mie analisi?

nascondere smalto rovinato

Mea culpa: ecco cosa sbagliavo

Magari ho scoperto l’uovo di Colombo eh, ma mi sono accorta che commettevo due errori che erano la causa principale della scarsa durata della mia manicure.

Come prima cosa mi sono accorta che se mettevo l’olio cuticole prima dello smalto, subito dopo la manicure, ciò causava un sollevamento prematuro, esattamente come succede al semipermanente. Ma questo non era ancora abbastanza perchè il problema principale erano proprio le mie unghie (e quelle delle ragazze che come me condividevano questa difficoltà).

Le mie unghie sono naturalmente lucide e oleose, anche senza mettere creme o altro. Proprio come i capelli, sono grasse e quindi vanno leggermente opacizzate anche prima di mettere il nail polish tradizionale. Devo essere sincera, nonostante siano anni che uso ogni tipo di colore, marchio e finish, non mi era mai venuto il dubbio che dovessi sgrassarle anche prima dello smalto normale.

E invece, procedendo ad una leggerissima opacizzazione ho risolto il problema e lo smalto adesso tiene molto di più.  Ovviamente non sto parlando di una preparazione pari a quella pre-ricostruzione o pre-semipermanente, ma solo di una blanda passata di buffer appena prima di stendere la base.

Non so se voi lo facciate oppure se, semplicemente, avete un altro tipo di unghia, magari più secca che vi permette di far aggrappare meglio il prodotto. Ma da quando ho capito qual’era il problema  riesco a far durare la manicure intatta anche per 5 giorni, tenendo conto che, per lavoro, digito su una tastiera 8 ore al giorno e, inevitabilmente, sulle punte va via molto velocemente nonostante tutte le attenzioni del caso.

Infine, mi sento di consigliare vivamente di “rimboccare” bene le punte passandoci colore e topper.

Detto ciò, lascio a voi la parola: quante si sono rispecchiate in questa mia esperienza? Voi cosa fate per far durare di più lo smalto? Avete unghie secche o grasse? Parliamone insieme!


Prodotti Ricostruzione Unghie Tutto per le Unghie

Scritto da Francesca L.

Blogger "seriale", redattrice, web writer freelance. Appassionata di tendenze, make up, ma soprattutto di nail art. Nella sua vita non manca mai il colore, in particolar modo sulle unghie!

Leggi tutti gli articoli di Francesca L.

8 Commenti su “Lo smalto dura troppo poco? Ecco perchè succede! [Post chiacchiericcio]”

  1. Le mie unghie sono più secche che grasse e personalmente non ho mai avuto problemi di durata dello smalto. Applico sempre il top coat e solitamente rimuovo il colore dopo tre o quattro giorni ancora quasi perfetto. Anche dopo settimana non ho mai notato sbeccature “importanti” come quelle in foto.

  2. Non ho senz’altro le unghie grasse (sarà perché ho la pelle secca?), ma avendo problemi di sfaldamento sulle punte, passo sempre il buffer prima dello smalto.
    Inoltre, ho notato che se applico lo smalto con passate troppo abbondanti (oppure eccessivo top coat), mi si ritira sulle punte.
    Generalmente non mi si staccano dei pezzi, solo qualche angolino su indice e medio della mano con cui scrivo, per via del contatto con un materiale che mi secca pelle e, quindi, anche le unghie. Per non parlare del freddo, anche se indosso già i guanti (le minime sono già sotto i dieci gradi): olio cuticole e crema mani.
    Passo interi pomeriggi a digitare sul pc, ma ciò non compromette la mia manicure (uso tutte e dieci le dita e le unghie non toccano i tasti).
    Ma, soprattutto, non ho tempo di rifarmele più di una volta alla settimana!!

  3. a me lo smalto dura anche una settimana senza “trucchetti”, non tutti però, dipende dalla qualità di smalti e top coat. E ti dirò che a volte prima della manicure ho passato l’olio di ricino, aspettando però di farlo asciugare bene, la mia idea è che sia la base trasparente a fare la differenza!!

  4. A me un’ig amica che di solito frequenta anche qui commento un mio post parlando di diversa chimica delle unghie, c’è da precisare che qyando recensisco la tenuta di uno smalto è comunque sempre in base a quanto dura sulle mie unghie tenendolo fino a comparsa di lieve cedimento. Ho invece notato che in vacanza tutti mi durano fino a ricrescita, mentre le volte che ho usato il buffer o la base aggrappante di essence non ho notato questo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.